500 anni dalla morte di Leonardo. Nei Paesi Bassi una grande mostra in onore del genio italiano

L’esposizione al Museo Teylers di Haarlem, in corso fino al 6 gennaio 2019, presenta più di trenta disegni incentrati soprattutto sulla ritrattistica realizzati dal maestro rinascimentale. Le immagini

Leonardo da Vinci (1452 1519), A Girl’s Head and Shoulders, Three Quarters to the Left, c. 1490, Biblioteca Reale, Turin

Leonardo da Vinci (Anchiano, 1452 – Amboise, 1519) non era solo un artista, ma anche un inventore e un ricercatore dalla curiosità senza limiti. Nei suoi famosi taccuini ha riempito migliaia di pagine con annotazioni sulle più svariate materie. Su tutte l’anatomia, per la quale nutriva un fascino particolare. Ora, una grande mostra al Museo Teylers di Haarlem indaga per la prima volta questo aspetto di Leonardo, con una sezione apposita che pone particolare attenzione alle modalità di rappresentazione delle emozioni e delle espressioni del volto: una peculiarità che ha reso da Vinci unico rispetto ai suoi contemporanei. Alla vigilia del 500esimo anniversario dalla morte dell’artista, l’esposizione presenta più di trenta disegni incentrati soprattutto sulla ritrattistica, tra cui tre dei cinque studi preliminari che Leonardo fece dei discepoli dell’Ultima Cena di Santa Maria delle Grazie a Milano, e lo studio per la Madonna nella Grotta della collezione della Biblioteca Reale di Torino. Il tutto grazie a prestiti da collezioni provenienti da tutto il mondo, tra cui gli Uffizi di Firenze, il Louvre e la Royal Collection di Windsor. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Haarlem // fino al 6 gennaio 2019
Leonardo da Vinci – Da Vinci’s original drawings
Museo Teylers
https://www.teylersmuseum.nl/

 

Dati correlati
AutoreLeonardo da Vinci
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).