Nasce a Ibiza CAN. Nuova fiera d’arte contemporanea delle Baleari

La nuova fiera Contemporary Art Now, in programma a luglio, promette di coniugare il fermento delle ultime scoperte artistiche con lo stile di vita scanzonato di una delle isole più cool del Mediterraneo. Ecco CAN Ibiza

Ibiza Island boy man sea travel pxhere.com
Ibiza Island boy man sea travel pxhere.com

È nata una nuova fiera di arte contemporanea ad Ibiza: si chiama CAN – Contemporary Art Now e intende coniugare l’ebrezza delle creazioni artistiche più attuali con lo stile di vita scanzonato della rinomata isola dell’arcipelago delle Baleari, in Spagna, una delle mete favorite del Mediterraneo. “CAN, che in ibizenco significa ‘casa di’, riporta l’isola a ciò che è sempre stata: la casa dell’arte. La casa degli ultimi movimenti, dove tutto viene prima di tutto e, in definitiva, il luogo con il potenziale per impostare la rotta da seguire per gli altri. Un incontro tra libertà, avanguardia e creatività”. Sono parole tratte dal manifesto della neonata rassegna curata dal critico ed editore croato Sasha Bogojev che si svolgerà dal 14 al 17 luglio (con preview su invito il 13 luglio) presso la Ferias, Congresos y Eventos de Ibiza, FECOEV. 

Puerto de Ibiza, en Baleares (España), ph Jc REY, fonte Wikimedia
Puerto de Ibiza, en Baleares (España), ph Jc REY, fonte Wikimedia

A CAN IBIZA PIU’ DI 30 GALLERIE INTERNAZIONALI

In questo polo fieristico di 10mila m2 dedicato a fiere, esposizioni, congressi, concerti e altri eventi socio-economici, culturali e sportivi, situato strategicamente vicino a Ibiza città, si riuniranno più di 30 gallerie internazionali da New York, Tokyo, Seoul, Parigi, Londra e Spagna, solo per citarne alcune. Tra queste figura PLUS-ONE Gallery, una delle gallerie più emblematiche di Anversa, tesa a mettere in luce i giovani e importanti artisti della città. L’obiettivo? Presentare il lavoro di alcuni degli artisti più interessanti del momento.  È, infatti, una fiera ad invito su iniziativa di Sergio Sancho, promotore culturale di Madrid, che scommette sull’arte contemporanea per instaurare un dialogo con artisti famosi che si sono distinti negli ultimi decenni.

IL POTERE ATTRATTIVO DELLA FIERA CAN DI IBIZA: DALL’ANTICA GRECIA AGLI HIPPIES 

Fin dall’antichità, l’isola ha attratto sia le culture più avanzate (fenicia, greca…), che i movimenti sociali e artistici più avanzati (hippies, avanguardia musicale…)”, continua il testo del manifesto. “Ora il suo potere attrattivo è destinato a prendere vita ancora una volta tramite CAN. Contemporary Art Now, riflette l’ossessione di aggiornare ciò che è già contemporaneo. Alla CAN siamo convinti che c’è solo una cosa più attuale di oggi: ora. E il fatto è che il nostro cognome Now sia una rigorosa dichiarazione di intenti che ci costringe a puntare solo ed esclusivamente sulle ultime novità dell’Arte Contemporanea”. CAN va a insediare il primato dell’unica, finora, fiera delle Baleari. Stiamo parlando di Ibiza Art Fair, nata nel 2016 su impulso di artisti e gallerie d’arte di Ibiza per aiutare i collezionisti a trovare le migliori opere d’arte dell’isola. Ibiza Art Fair non ha potuto svolgersi nelle ultime due edizioni, causa Covid. Ma tornerà a settembre per la sua sesta edizione, in programma dal 21 al 28 settembre 2022, nel leggendario hotel-night club PIKES IBIZA. 

-Claudia Giraud 

https://contemporaryartnow.com/en/ 

CAN – Contemporary Art Now
Dal 14 al 17 luglio 2022 (preview su invito il 13 luglio)
FECOEV
Ferias, Congresos y Eventos de Ibiza
Ctra d’eivissa a Sant Antoni,07800 Ibiza, Balearic Islands 

 

  

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).