Fondazione Italia Patria della Bellezza. I vincitori del bando che premia il talento italiano

Ecco i vincitori dell’edizione 2022 del programma di sostegno ai progetti culturali e territoriali del Paese, promosso dalla Fondazione che promuove la bellezza nelle sue differenti declinazioni: dall’arte al turismo

Annunciati i 4 vincitori dell’edizione 2022 del bando che promuove la bellezza e il talento. Stiamo parlando del concorso della Fondazione Italia Patria della Bellezza, una realtà che dal 2014 comunica la bellezza nell’arte, nel turismo, nella storia, nella cura del paesaggio, nella creatività, nel design, nella ricerca scientifica e tecnologica, nella produzione e progettualità, nella manifattura e perfino nel patrimonio agroalimentare, di cui l’Italia vanta assoluta eccellenza nel mondo. E che nel 2021 ha ideato Comunicare Bellezza: un programma di sostegno ai progetti culturali e territoriali in tutta Italia, da realizzarsi attraverso una call rivolta al mondo della comunicazione.

LA SECONDA EDIZIONE DEL BANDO DELLA FONDAZIONE ITALIA PATRIA DELLA BELLEZZA

Giunto alla sua seconda edizione, il bando della Fondazione Italia Patria della Bellezza ha visto la partecipazione di 140 progetti da tutta Italia, tra cui sono stati selezionati i quattro vincitori diretti, a cui si aggiungono le iniziative scelte per i premi speciali promossi da importanti realtà, come Gruppo Montenegro, Luxottica e IGP Decaux, e i progetti “adottati” dalle agenzie di comunicazione. “Mai come oggi la Bellezza si mostra in tutta la sua fragilità”, sottolinea Maurizio di Robilant, Presidente della Fondazione, “e, vedendo con quanto lavoro e quanta dedizione viene prodotta, dobbiamo molto riflettere sull’orrore della guerra e sull’importanza di dare sempre più spazio al buono e al bello, con una grande pena e preoccupazione per l’attualità”. Tra i quattro vincitori del bando, due riceveranno un premio in denaro del valore di 30mila euro ciascuno, mentre gli altri due classificati potranno avvalersi di un voucher del valore di 50mila euro per un progetto di rebranding messo a disposizione da Robilant Associati, società di consulenza milanese prima nel mercato italiano e tra le più riconosciute a livello internazionale, prima sostenitrice della Fondazione. Vediamo nel dettaglio i quattro progetti vincitori dell’opportunità di vedere finanziati i loro progetti di comunicazione

– Claudia Giraud

1. ARTE SELLA 35

Edoardo Tresoldi, Simbiosi 2019 Ph Giacomo Bianchi Copyright Arte Sella

Arte Sella 35 è il progetto dell’Associazione Arte Sella Impresa Sociale che vuole comunicare il dialogo in atto tra la creatività e il mondo naturale, di cui Arte Sella è pioniera in Italia, e le nuove direzioni di ricerca che sta intraprendendo, coinvolgendo artisti che basano la loro pratica su una forte multidisciplinarietà, in cui arte e scienza, poesia e tecnica dialogano per immaginare un nuovo futuro.

http://www.artesella.it/it/

2. BELMONDO

Belmondo, Crossings 2020, SE Nicola Barbuto

BelMondo è il progetto territoriale promosso nel 2019 da La Rivoluzione delle Seppie, gruppo di giovani professionisti internazionali che opera in Calabria per realizzare forme di rigenerazione di aree definite marginali, in particolare quelle del paese di Belmonte Calabro. Per farlo, sperimenta nuovi modelli di vita e lavoro, utilizzando un approccio relazionale che coinvolga la popolazione locale e i nuovi abitanti (studenti, accademici, nomadi digitali, richiedenti d’asilo) in arrivo da diverse zone d’Italia e d’Europa, per una comunità plurale, multietnica e internazionale. Così, negli anni, sono stati attivati servizi, come l’hub rurale della Casa, il bancomat e il servizio civile per contribuire alla formazione e a valorizzare gli interessi locali. https://larivoluzionedelleseppie.org/belmondo/

3. POST DISASTER ROOFTOPS

Post Disaster Rooftops EP02 “A New Abnormal” lecture Studioconcreto, Taranto, 2019

Post Disaster Rooftops è il progetto dell’organizzazione no-profit Post Disaster, creata da un gruppo di architetti e designer nella città di Taranto, che trasforma i tetti della città vecchia in spazi pubblici temporanei, per offrire un punto di vista alternativo sulle trasformazioni in corso, con il contributo di artisti, pensatori, ricercatori, progettisti, e dare vita a un immaginario rinnovato, che vada oltre la narrazione dominante del disastro (ambientale, economico e sociale), affrontando questioni rilevanti e di interesse globale.

http://www.postdisasterrooftops.com/

4. ACCADEMIA DEL TEATRO ALLA SCALA

FlautoMagico, Federica Capo

Anche l’Accademia del Teatro alla Scala si è aggiudicata il premio “in kind”, messo a disposizione da Robilant Associati per le attività di comunicazione rivolte in particolare ai più giovani, relative all’ampliamento della propria offerta formativa per questa fascia di età e alla realizzazione di un nuovo campus, tecnologicamente avanzato e competitivo con le più prestigiose università a livello internazionale.

https://www.accademialascala.it/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).