L’artista Valerio Rocco Orlando lancia la piattaforma digitale South Of Imagination

Il progetto tra arte ed educazione dell’artista milanese sarà in rete dal 3 giugno 2021. Obbiettivo? Porre le basi per una nuova scuola delle arti a Matera

Valerio Rocco Orlando - South of Imagination
Valerio Rocco Orlando - South of Imagination

A Sud Dell’Immaginazione, questo il nome del progetto multimediale dell’artista milanese Valerio Rocco Orlando. Si tratta di una piattaforma digitale dedicata alla relazione tra arte ed educazione, prima tappa di un più ampio esperimento educativo che convergerà nella produzione di una videoinstallazione destinata al Museo del Novecento di Milano e alla nascita di una nuova scuola delle arti a Matera. L’opera partecipativa sarà online dal 3 giugno, e unirà diverse comunità grazie a esperienze laboratoriali condivise su spazi multidisciplinari di artisti internazionali. Si creerà così uno spazio di dialogo online e in presenza, permettendo alle diverse comunità coinvolte nel progetto di scambiare conoscenza e crescere, artisticamente e umanamente.

IL FUTURO DELL’OPERA 

L’opera d’arte – realizzata grazie al sostegno dell’Italian Council (la IX edizione, del 2020) del Ministero della Cultura – proposta da Nomas Foundation in partnership con DiSSE-Sapienza Università di Roma, non terminerà con l’esposizione al Novecento. Nel 2022 verranno prodotti un simposio presso Parsons The New School, a New York, una mostra monografica alla Nomas Foundation di Roma e la pubblicazione dei contenuti. Il progetto, però, è soprattutto finalizzato alla creazione di una nuova scuola delle arti indipendente, internazionale e transdisciplinare che verrà fondata dall’artista a Matera recuperando un immobile demaniale concessogli dal Comune per 30 anni. 

L’ARTE COME INCONTRO 

La dimensione processuale della ricerca di Orlando attingerà, oltre ai lavori di artisti da tutto il mondo, alle Epistemologie del Sud di Boaventura de Sousa Santos. Incontri, conversazioni e produzioni audiovisive racconteranno lo sviluppo della ricerca del milanese classe ’78, già docente di Drammaturgia multimediale all’Accademia di Brera, con l’obiettivo di creare un grande network di studenti, artisti, educatori, ricercatori e attivisti per generare un processo di conoscenza fondato sull’ascolto attivo e intersoggettivo. Dopotutto, questo si colloca perfettamente nella sua esperienza: attraverso pratiche che spaziano dai workshop alle videoinstallazioni, la ricerca di Orlando vede infatti l’arte sì come processo di analisi, ma sempre all’interno di una conoscenza reciproca.

Giulia Giaume

www.southofimagination.org

ACQUISTA QUI il libro di Valerio Rocco Orlando

Dati correlati
AutoreValerio Rocco Orlando
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Giaume
Appassionata di cultura in ogni sua forma, è divoratrice di libri, spettacoli teatrali, mostre di arte figurativa e contemporanea. Avvicinatasi al giornalismo culturale con un corso sulla critica teatrale e cinematografica del maestro Daniel Rosenthal, cerca con ogni mezzo di replicare per iscritto la meraviglia che suscita in lei ogni manifestazione del genio umano. Laureata in Lettere, sta scrivendo la tesi di Scienze Storiche sulle aggregazioni sociali nate con le nuove forme abitative del secondo dopoguerra milanese, mentre conclude il master di giornalismo alla scuola Walter Tobagi. Scrive recensioni per Satisfiction e coltiva il suo senso del bello sul blog personale Cinquesensi.