Come semi nel vento. L’installazione del collettivo DAMP a Lecce

La visione poetico-scientifica della natura, l’osservazione dei fenomeni naturali apparentemente incoerenti, il concetto di dissoluzione, preludio della rigenerazione. Sono i temi affrontati dal collettivo napoletano DAMP, autore dell’installazione in mostra da Kunstschau a Lecce.

Il caos, necessario prodromo della creazione, descritto da Anassagora come “mescolanza di tutte le cose”, l’osservazione di fenomeni naturali irrazionali e apparentemente insignificanti che rivelano, invece, il disegno cosmico del nous, il concetto di dissoluzione nella dimensione del divenire. È questo l’architrave tematico di Anemocoria, l’installazione del collettivo DAMP, in mostra fino al 25 giugno nello spazio di Kunstschau, a Lecce.
I membri del collettivo ‒ Alessandro Armento, Luisa De Donato, Viviana Marchiò e Adriano Ponte ‒ individuano nell’anemocoria ‒ il processo di dispersione nel vento dei disseminuli delle piante ‒ la metafora del disfacimento e della trasformazione. L’opera degli artisti napoletani è caratterizzata da tubi trasparenti, collocati in linea orizzontale lungo le pareti del box di Kunstschau. Al loro interno, pappi di tarassaco si muovono vorticosamente, sospinti dall’aria. Ed è proprio il moto continuo e irregolare del tarassaco a costituire l’oggetto di ricerca “poetico-scientifica” del collettivo DAMP, che, partendo dall’osservazione della natura, avvia una riflessione sulle sue manifestazioni più eterogenee e senza una logica apparente, che invece rimandano a una visione più completa dell’ordine naturale. Non a caso è stato scelto, per l’installazione, il tarassaco, pianta che si adatta anche a condizioni avverse, e che simboleggia, appunto, la resistenza più ostinata e nello stesso tempo fragile e incoerente.

Cecilia Pavone

Evento correlato
Nome eventoDamp - Anemocoria
Vernissage01/06/2021 ore 18
Duratadal 01/06/2021 al 25/06/2021
Autore Damp Collective
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoKUNSTSCHAU CONTEMPORARY PLACE
IndirizzoVia G. Toma 72 - Lecce - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Cecilia Pavone
Giornalista professionista, Cecilia Pavone è nata a Taranto e ha conseguito la laurea in Filosofia con specializzazione in Storia delle Dottrine Politiche all'Università degli Studi di Bari. Nel suo percorso professionale giornalistico ha lavorato per il quotidiano "Nuovo Corriere Barisera" di Bari specializzandosi nel settore cultura e spettacoli. Tra le sue collaborazioni: "Il Settimanale" di Bari, "Il Resto del Carlino" di Bologna, "Exibart" dal 2007 fino al febbraio 2011, quando ha seguito Massimiliano Tonelli e Marco Enrico Giacomelli alla nuova testata d'arte "Artribune". Attualmente scrive anche su "Lobodilattice.com" e "Metalwave.com".