Disegnare le costellazioni. Martha Tuttle a Torino

A Torino, fino al 24 ottobre, Luce Gallery presenta la mostra “Constellations I drew in Nevada” di Martha Tuttle. Un dialogo tra cielo e terra veicolato da linguaggi artistici differenti.

Gli spazi di Luce Gallery, in occasione della personale di Martha Tuttle (Santa Fe, 1989), accolgono un vibrante dialogo: terra e cielo confluiscono in un linguaggio d’arte, strutturato a più livelli. Martha Tuttle, attraverso composizioni geometriche e costrutti dall’equilibrio precario, traduce tutta la profondità di un’esperienza energetica; quella che si concentra intorno all’uomo, in un astrattismo colto ed essenziale.

I FILATI DI MARTHA TUTTLE

L’artista porta al cospetto del nobile lino la porosità della lana, filata da lei stessa, come a definirne una scelta di ruolo e contenuto, il tutto collegato alla terra attraverso presenze insolite, nate dall’accostamento di marmo e pietre di vetro. Su telai di legno, i tessuti si uniscono e si completano nei colori del cielo crepuscolare del Nevada. Tinti dalla stessa artista, seguono l’esperienza del vissuto per incontrarsi con la terra nella consistenza della pietra, incastonata all’interno della composizione. L’estetica che ne deriva è uno spettacolo di eleganza cromatica e forme essenziali, capace di mutare lo spazio circostante in un tempo sospeso.

‒ Grazia Nuzzi

Evento correlato
Nome eventoMartha Tuttle - Constellations I drew in Nevada
Vernissage17/09/2020 no
Duratadal 17/09/2020 al 24/10/2020
AutoreMartha Tuttle
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoLUCE GALLERY
IndirizzoLargo Montebello 40 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Grazia Nuzzi
Nasce a Formia (LT) il 17 novembre 1977, si laurea alla facoltà di Lettere e Filosofia in Conservazione dei Beni Culturali, con indirizzo storico artistico presso la II Università degli Studi di Napoli, nel 2005. Nel 2006 è socio fondatore della cooperativa di servizi culturali “Lilladis” a.r.l, dove ha inizio il suo percorso lavorativo come storico, curatore e critico d’arte. Dal 2008 al 2010 è educatore museale presso il Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone (CE). È docente di Letteratura italiana e Storia, critico d’arte e autore (dal 2006 ad oggi), si muove verso il pensiero contemporaneo, nella ricerca e individuazione dei nuovi linguaggi dell’arte, sempre con occhio attento a tutto il panorama artistico storico. Dal 2014 è presidente dell’associazione culturale LIBERALART, con la quale è impegnata nella diffusione di messaggi sociali attraverso progetti didattico-artistici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado e ai giovani artisti che intendono portare agli occhi del panorama creativo il loro “disegno” espressivo e comunicativo. Accresce la sua formazione come docente attraverso percorsi di studi specialistici. Attualmente vive a Torino.