Arte, musica, teatro: il programma estivo del Maxxi di Roma

Con l’arrivo dell’estate la grande piazza del Maxxi si ravviva con una serie di eventi, passando dall’arte all’architettura, dal teatro al cinema, dalla musica alla letteratura, insieme a due grandi installazioni e naturalmente alle mostre

“Dopo #liberidiuscireconilpensiero, il palinsesto on line del MAXXI durante il lockdown che ha avuto circa 14milioni di visualizzazioni, eccoci ora liberi di tornare a vivere la piazza del MAXXI con l’arte, l’architettura, la musica, il teatro, per una nuova esperienza di socialità culturale, condivisa e sicura”,  spiega Giovanna Melandri, Presidente di Fondazione Maxxi riportando in primo piano il racconto sullo spazio pubblico e aderendo al programma municipale di Romarama. Ad accogliere vecchi e nuovi visitatori nella grande piazza antistante il museo ci sono due installazioni che indagano il tema dell’ambiente domestico da differenti punti di vista. Ci sono l’equilibrata instabilità di After Love (2003) firmata dal duo artistico Vedovamazzei, ispirata al cortometraggio di Buster Keaton One Week (1920). Dall’approccio tragicomico di Simeone Crispino e Stella Scala si passa poi a Home Sweet Home, l’abitazione dalle stanze a cielo aperto progettata da Lucy Styles, vincitore dell’ottava edizione del YAP Rome at MAXXI in partnership con il MoMA di New York. Intanto negli spazi interni del museo sono in corso le mostre REAL_ITALY, Gio Ponti. Amare l’architettura e At Home 20.20. E un ricco programma arricchirà tutto il mese di luglio. Ecco come.

Valentina Muzi

https://www.maxxi.art/estate-al-maxxi-2020/

Biglietti acquistabili online su maxxi.vivaticket.it | Possibilità di last minute in loco previa verifica disponibilità

1. MUSICA AL MAXXI

EstateAlMAXXI 30Luglio Tosca Massimo De Lorenzi Giovanna Famulari

Tre serate di musica dal vivo animeranno il MAXXI per tutto il mese di luglio alle ore 21.00. Il primo appuntamento sarà accompagnato dalle melodie del cantautore Motta in conversazione con il giornalista Luca Valtorta che parlerà del suo ultimo libro Vivere la Musica (Il Saggiatore) ed è previsto per mercoledì 8 luglio. Successivamente si viaggerà nei meandri della storia della musica araba con l’ensemble RomAraBeat insieme alla straordinaria partecipazione di Moni Ovadia (martedì 28 luglio), per poi concludere con l’eclettica artista Tosca, in conversazione con il giornalista Ernesto Assante, dopo la proiezione del documentario Tosca. Il suono della voce con regia di Emanuela Giordano. Un viaggio guidato da Massimo De Lorenzi alla chitarra e Giovanna Famulari al violoncello, attraverseranno ricordi e racconti il prossimo 30 luglio.

(Tutti gli eventi avranno un costo di 10 euro)

2. TEATRO AL MAXXI

EstateAlMAXXI 22 Luglio Isabella Ragonese photo Dirk Vogel

Il mare diventa il denominatore comune delle due serate che il museo dedica al teatro. Il primo appuntamento vedrà la vasta distesa blu come L’abisso di e con Davide Enia, una co-produzione del MAXXI con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Teatro Biondo Palermo e Accademia Perduta/Romagna Teatri, in rappresentazione venerdì 17 luglio alle 21. La pièce è tratta dal libro di Davide Enia, Appunti per un Naufragio (Sellerio) pluripremiato all’edizione 2018 del Premio letterario internazionale Mondello. Si passa poi, il 22 luglio, ad un mare che racconta spaccati di esistenze italiane, tra pensieri e azioni in Spiagge di e con Isabella Ragonese.

(Entrambi i spettacoli avranno un costo di 10 euro)

3. CINEMA AL MAXXI

EstatealMAXXI Installazione Home Sweet Home LucyStyles

Al cinema sono dedicate quattro serate, un appuntamento speciale e due premiazioni a coronamento di due cicli sospesi a causa del lockdown -ma che hanno visto comunque un gran successo anche sulle piattaforme online con il palinsesto #iorestoacasa con il MAXXI-. Martedì 7 luglio si parte con una conversazione a quattro voci con Laura Delli Colli, Presidente Fondazione Cinema per Roma, e Mario Sesti insieme a Paola e Silvia Scola figlie del grande regista Ettore Scola e autrici di Chiamiamo il babbo (Rizzoli, 2019), a seguire la premiazione del Video Essay Film Festival, curato da Mario Sesti e Andrea Minuz. Infine, martedì 14 luglio alle 21, ci sarà la premiazione del concorso Extra DOC Festival per Miglior documentario italiano dell’anno e per Extra DOC CityFest a cui si aggiungeranno altri due premi assegnati agli studenti partecipanti al progetto Extra DOC School (iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiBACT e Miur). A presiedere con un talk ci sarà anche il regista Daniele Luchetti, Presidente della Giuria di Extra DOC Festival.

(Gli eventi saranno ad ingresso libero fino ad esaurimento posti)

4. LIBRI AL MAXXI

EstateAlMAXXI 16 Luglio Zerocalcare

Al MAXXI si dà ampio spazio ai libri, e mercoledì 15 luglio alle 21 parlerà Marco Risi in conversazione con il giornalista Malcom Pagani, presentando Forte respiro rapido. La mia vita con Dino Risi (Mondadori). A un anno dalla chiusura della prima mostra dedicata al suo estro creativo torna Zerocalcare, per presentare la nuova edizione di Kobane Calling. Oggi (BAO Publishing) e per incontrare il suo pubblico (giovedì 16 luglio 20.30). Con il francescano del Terzo Ordine e teologo Paolo Benanti si parlerà di umanità nell’era post-pandemia, partendo proprio dai suoi scritti Se l’uomo non basta. Speranze e timori nell’uso della tecnologia contro il Covid-19 (Castelvecchi) e Digital Age. Teoria del cambio d’epoca. Persona, famiglia e società (San Paolo) in conversazione con Giovanna Melandri, Presidente Fondazione MAXXI (martedì 21 luglio, ore 21). Un’altra conversazione vedrà protagonista la Presidente, in una serata dedicata all’arte insieme ad un ospite d’eccezione come Claudio Strinati, tra i maggiori conoscitori del Seicento italiano, che presenterà Il Giardino dell’arte (Salani), per guardare con occhi nuovi le bellezze del nostro Paese (Giovedì 23 luglio ore 21).

(Gli eventi saranno ad ingresso libero fino a esaurimento posti).

Dati correlati
Spazio espositivoMAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
IndirizzoVia Guido Reni 4a - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.