Coronavirus: l’arte raccoglie fondi per gli ospedali. Da Radio GAMeC di Bergamo alle aste online

Dalle dirette su Instagram di Radio GAMeC, la nuova piattaforma della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, alle aste online: ecco una selezione di raccolte fondi promosse da musei e gallerie

Anche il mondo dell’arte contemporanea scende in prima linea a fianco della sanità pubblica impegnata in questi giorni a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Da più parti si assiste a iniziative di sostegno degli ospedali italiani con donazioni e operazioni di raccolta fondi. Dalle aste online alla nascita di palinsesti radiofonici, eccone una selezione.

– Claudia Giraud 

1. NASCE RADIO GAMEC A SOSTEGNO DELL’OSPEDALE PAPA GIOVANNI XXIII DI BERGAMO

Coronavirus. L’arte italiana raccoglie fondi per gli ospedali

A Bergamo, nuovo drammatico epicentro della pandemia, sarà una radio un po’ speciale a sostenere l’ospedale cittadino: si tratta della neonata Radio GAMeC, la nuova piattaforma per il live streaming della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, da subito disponibile sui canali social del museo e presto anche on air. Con il suo palinsesto, accompagnerà nei prossimi giorni la campagna di raccolta fondi a favore dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, lanciata sul profilo Instagram della Galleria la scorsa settimana, alla quale ha già aderito l’artista rumeno Dan Perjovschi (Sibiu, 1961) donando una serie di nuovi disegni dedicati a Bergamo e ai suoi medici e operatori sanitari. “In queste settimane di chiusura ci siamo interrogati molto su cosa possa e debba fare un museo in un momento così difficile per la sua comunità”, racconta il Direttore della GAMeC Lorenzo Giusti. “La prima cosa è stata lanciare una campagna di raccolta fondi a sostegno dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII, per supportare medici, infermieri e volontari che in queste ore drammatiche stanno lottando per tutti noi. Ma il ruolo di un museo a Bergamo, in questa fase, non è solo quello imprescindibile di stringersi attorno alla sua comunità: è anche quello di aiutarla ad alzare lo sguardo e a lavorare fin da subito alla sua rinascita”. Da domenica 22 marzo (puntata 0 con Lorenzo Giusti e il sindaco Giorgio Gori, condotta dal cronista di arte contemporanea Leonardo Merlini), ogni giorno alle 11.30, in diretta dalla pagina Instagram del museo – e in differita su tutti gli altri canali – mezz’ora di informazione e approfondimenti tra cronaca, arte, letteratura, con vari ospiti: Alessandro Sciarroni, danzatore e coreografo Leone d’Oro alla carriera della Biennale danza di Venezia 2019; Michela Moioli, medaglia d’oro olimpica di Snowboard cross; Leonardo Caffo, filosofo e saggista; Francesco Micheli, direttore del Teatro Donizetti; Paolo Fresu, musicista; Michela Murgia, scrittrice e drammaturga; Formafantasma, designer.

#PLEASEDONATE

ASST Papa Giovanni XXIII

IBAN: IT52Z0569611100000012000X95

Swift Code: PosoIT22

Causale: Donazione Covid-19

2. ASTA ONLINE PER GLI OSPEDALI LUIGI SACCO DI MILANO E DOMENICO COTUGNO DI NAPOLI

Artists4Italy

PlanX Art gallery, galleria con sedi a Milano e a Capri, fondata da Marcello Polito e Nicolò Stabile, con il contributo di Marco Rubino, collezionista di arte contemporanea e street art, ha lanciato #artists4Italy, un’asta di beneficenza per mettere insieme contributi a favore degli ospedali Luigi Sacco di Milano e Domenico Cotugno di Napoli. L’asta online vedrà la partecipazione di artisti del calibro di Jeremyville, artista illustratore, designer, fumettista e pittore che ha recentemente presentato una collezione per Lacoste e Zara. “Abbiamo chiesto a Marco Rubino di unire le forze e le conoscenze per realizzare questa asta benefica, dichiarano i galleristi di PlanX Art gallery. “Dagli artisti, sia italiani sia internazionali, abbiamo ricevuto subito un grande supporto. Li ringraziamo per aver donato una loro opera, è un gesto che mai dimenticheremo. Con la propria partecipazione hanno dato un segnale concreto dell’amore che l’Italia e gli italiani riscuotono nel mondo. Abbiamo scelto di donare agli Ospedali Sacco di Milano e Cotugno di Napoli perché siamo legati ai nostri territori”.

https://www.planxartgallery.com

3. ADICORBETTA E RUSKI DUSKI PER CASADI: UN GRANDE DISEGNO E UNA RACCOLTA FONDI

Casadi

Casadi è un grande disegno e una raccolta fondi. Tramite Facebook chiunque può partecipare realizzando una donazione e acquisendo così la possibilità di essere disegnato, all’interno di una grande casa, in prima persona (con un piccolo ritratto) o indicando un oggetto. La raccolta fondi di Casadi, dedicata all’Emergenza Coronavirus, è destinata al progetto Proteggiamoli di Fondazione Progetto Arca Onlus che aiuta i medici e gli operatori sanitari in prima linea.

https://www.progettoarca.org/

4. GENUS BONONIAE. MUSEI NELLA CITTÀ PER IL POLICLINICO BOLOGNESE SANT’ORSOLA

Vergine Annunciata di Francesco del Cossa, Collezione Cagnola, Gazzada

Con l’hasthag #laculturachefabeneGenus Bononiae. Musei nella città lancia una campagna di raccolta fondi a favore dell’Unità Operativa di Malattie Infettive del Policlinico bolognese Sant’Orsola. Sarà possibile aderirvi acquistando il biglietto open per la mostra La riscoperta di un capolavoro dedicata al Polittico Griffoni di Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti, che avrebbe dovuto aprire al pubblico lo scorso 12 marzo e la cui prossima inaugurazione è a data da destinarsi: 5 dei 18 € del biglietto andranno a sostegno dell’emergenza sanitaria, che vede in prima linea l’Azienda Ospedaliera Universitaria bolognese. “Lo stop alle aperture dei Musei su tutto il territorio nazionale è arrivato ad allestimento già pressoché completato”, dice Fabio Roversi-Monaco, Presidente di Genus Bononiae. Musei nella città e del Festival della Scienza Medica. “Un provvedimento doveroso quanto doloroso per noi e per tutto il mondo della cultura. Difficile nascondere il nostro stato d’animo: eravamo ansiosi di condividere la bellezza della quale abbiamo avuto il privilegio di riempirci gli occhi in questi giorni di allestimento. Siamo però, oggi, anche orgogliosi di poter fare la nostra parte in un momento così delicato, e abbiamo deciso di tradurre in un gesto concreto la gratitudine che sentiamo nei confronti delle nostre strutture sanitarie. Chiediamo a tutti quelli che aspettavano questa mostra con ansia e interesse un atto di fiducia e di speranza, attraverso l’acquisto del biglietto, che diventa anche un gesto di solidarietà”.

https://genusbononiae.it/eventi/politticogriffoni-laculturachefabene/

5. CAMERA DI TORINO SOSTIENE LA CAMPAGNA PER GLI OSPEDALI PIEMONTESI

© CAMERA Torino

CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia di Torino partecipa alla raccolta fondi lanciata da Luciana Littizzetto per aiutare tutti gli Ospedali della Regione Piemonte. “Per noi è sempre stato forte il senso di comunità e più che mai in questo momento dobbiamo rinsaldare un sentimento di appartenenza e reciproco sostegno”, dichiara Emanuele Chieli, presidente di CAMERA. “Nella speranza di riaprire presto le nostre porte, noi aderiamo alla campagna #riprendiAMOfiato: sostienila anche tu!“.

https://www.gofundme.com/f/coronavirus-riprendiamo-fiato

6. I DISEGNI DI MASTROVITO PER IL CENTRO DON ORIONE DI BERGAMO

Un disegno di Andrea Mastrovito dal ciclo Le sette opere di misericordia
Disegni in cambio di una donazione, per un importante centro di cura e accoglienza bergamasco. L’artista Andrea Mastrovito lancia un appello al mondo dell’arte: l’obiettivo è raccogliere fondi per procurare dispositivi di protezione ai pazienti e agli operatori sanitari.

7. L’OPERA DI PIANGIAMORE PER LO SPALLANZANI DI ROMA

Alessandro Piangiamore Dopo la XXXIX sorella in asta su Instagram. credits @alessandropiangiamore

In asta su Instagram l’opera di Alessandro Piangiamore: il ricavato andrà allo Spallanzani di Roma. Per fare un’offerta, basterà andare sul profilo Instagram dell’artista e commentare l’ultima foto postata. Il termine dell’asta è segreto, ma non durerà a lungo.

https://www.instagram.com/p/B98_amkI-BT/ 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).