Maschere e ambiguità. Michele Tajariol a Torino

La Fusion Art Gallery ‒ Inaudita, Torino – fino al 30 settembre 2019. La galleria torinese ospita “Corpo Estraneo”, la mostra personale di Michele Tajariol, vincitore dello States Of Mind_Prize a cura di Petra Cason Olivares.

Costruire altri se stessi è la prima forma di rinuncia a sé”, così esordisce Michele Tajariol (Pordenone, 1985). Tra istanze individualiste e collettive, l’artista intesse delle relazioni – con l’altro, con sé – realizzando una maschera capace di (non) riconoscersi. In questo labirintico gioco di parole – parole che per Tajariol sono una Babele di sculture, fotografie, video – si gioca il ruolo del cacciatore e della preda, dell’interesse e dell’interessato. Un individuo si riconosce, specchiandosi nel vuoto di un altro se stesso: una maschera lo emancipa e lo vincola a un dialogo di temi sospesi e preposizioni dal referente ambiguo.
Non a caso si chiama alla cattedra la letteratura: spesso i poeti più affascinanti del Novecento (si pensi a Vittorio Sereni) hanno riportato dialoghi impossibili, con la speranza di raffigurare il bipolarismo della loro fiammante società di massa. Oggi, il nuovissimo avanza: la maschera diviene allora paradosso repellente e oggetto del desiderio, leitmotiv che ha trascinato l’artista alla sperimentazione a volte ingenua e a volte sentimentale. Con alcuni picchi di didascalismo – resi onerosi volontariamente –, la mostra è un piacevole sunto del percorso speculativo di Tajarol.

Federica Maria Giallombardo

Evento correlato
Nome eventoMichele Tajariol - Corpo Estraneo
Vernissage20/09/2019 ore 19
Duratadal 20/09/2019 al 30/10/2019
CuratorePetra Cason Olivares
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoFUSION ART GALLERY
IndirizzoPiazza Amedeo Peyron 9G - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Maria Giallombardo
Federica Maria Giallombardo nasce nel 1993. Consegue il diploma presso il Liceo Scientifico Tradizionale “A. Avogadro” (2012) e partecipa agli stage presso l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Biella (2009-2012). Frequenta la Facoltà di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi nel 2016 con una tesi di ricerca di Filologia Italiana sull’epistolario di Vittorio Alfieri. Partecipa come relatrice alla X edizione della Scuola di Alta Formazione “Cattedra Vittorio Alfieri” nel settembre 2016. Collabora con la Fondazione Centro Studi Alfieriani e con Palazzo Alfieri. È associata alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze. Scrive recensioni per la webzine «OUTsiders». In occasione di Artissima 2016, partecipa al progetto “Ekphrasis 21”. Collabora con diversi artisti, tra cui Giuseppe Palmisano, Massimo Brunello e Stefania Fersini, dei quali cura il portfolio e i comunicati stampa.