Apre il polo museale Castello di Rivoli-Collezione Cerruti, tra antico e moderno. Le immagini

È aperta al pubblico la villa che il collezionista torinese di origini genovesi ha fatto costruire a Rivoli nel 1967, a pochi passi dal Castello, per custodire le sue opere. Ora nuova ala del museo di arte contemporanea

Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea – Collezione Cerruti
Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea – Collezione Cerruti

Dopo l’annuncio di quasi due anni fa, è ora operativo il nuovo polo museale Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea – Collezione Cerruti, grazie all’importante lascito di oggetti d’arte, mobili, arredi, quadri e sculture di Francesco Federico Cerruti, imprenditore torinese di origini genovesi, scomparso nel 2015 a 93 anni: da oggi è aperta la villa privata situata alle spalle del castello, sede di una collezione di oltre 500 opere che spaziano dall’arte medievale a quella contemporanea. “Un importante accordo, siglato tra il Castello di Rivoli e la Fondazione Francesco Federico Cerruti conferisce al museo la cura, lo studio, la valorizzazione e la gestione della Collezione Cerruti”, ha dichiarato in conferenza stampa Fiorenzo Alfieri, Presidente del Castello di Rivoli.

LA COLLEZIONE

Si tratta di una straordinaria raccolta finora sconosciuta ai più. In questo modo si restituisce alla collettività un patrimonio inestimabile, frutto della vita discreta e riservata del ragioniere Cerruti”. La villa – in stile provenzale di 1000 mq che lo stesso Cerruti ha fatto costruire a Rivoli nel 1967, a pochi passi dal Castello, per custodire le sue opere e oggi ristrutturata secondo il progetto degli studi di architettura Baietto Battiato Bianco e Con3Studio – è un piccolo scrigno di capolavori che vanno dall’ultimo acquisto in collezione, un’opera di Renoir comprata nel 2014 ad un’asta di Sotheby’s, fino alla prima opera che ha dato il via nel 1969 a tutta la passione collezionistica dell’ingegnere, un piccolo acquerello di Kandinskij del 1918. Il tutto collocato in un percorso ascensionale di quattro piani che dal seminterrato, stanza dopo stanza, porta alla camera da letto nella torre, dove è conservata la maggior parte dei fondi oro e delle opere più antiche della collezione: dal Sassetta a Paolo Veneziano.

I CONTEMPORANEI

Un luogo capace anche di dialogare con la contemporaneità, come ha dichiarato il direttore del Castello di Rivoli, nonché della Fondazione Francesco Federico Cerruti, Carolyn Christov-Bakargiev: “sarà un motore di creatività per il Museo, in un dialogo inedito tra antico e contemporaneo, attraverso programmi educativi, artistici e curatoriali”. Come la commissione di opere d’arte da parte del Castello di Rivoli a più di 30 artisti internazionali, ispirati dalla Collezione Cerruti: un progetto che sarà lanciato il 12 maggio. Intanto, ecco le prime foto della villa e della collezione…

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoLa Collezione Cerruti
Vernissage03/05/2019 ore 11 su invito
Duratadal 03/05/2019 al 30/04/2029
Genereinaugurazione
Spazio espositivoCOLLEZIONE CERRUTI
Indirizzovia al castello - Rivoli - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).