LIFEWTR a Frieze New York. L’acqua minerale dedicata ai giovani artisti

Il brand di acqua purificata punta tutto sull’arte e partecipa alla fiera newyorkese con numerosi progetti volti a sostenere e promuovere giovani artisti e designer

Lifewtr
Lifewtr

Si sta per concludere la settimana dell’arte primaverile di New York, e la densità di offerta culturale, come si può immaginare, è altissima. Basti pensare alle ben dieci fiere che animano la metropoli, oltre a uno sterminato numero di eventi e mostre. A Frieze Art Fair (ve ne avevamo già parlato segnalando i migliori 11 stand) una nota di merito va allo sponsor LIFEWTR, brand di acqua purificata negli ultimi anni ha deciso di puntare tutto sull’inclusione e promozione di artisti e che prende parte alla kermesse con alcuni interessanti progetti. A partire dal design della bottiglia, di cui viene ogni volta prodotta una “serie” composta dal lavoro di tre autori differenti. A Frieze New York 2019, LIFEWTR presenta Art through Technology, con le opere degli artisti emergenti Andrew Benson, Zach Lieberman e Sara Ludy, ispirate a motivi attinti dall’immaginario naturale e digitale. Ma la partecipazione di LIFEWTR alla fiera va oltre: a questa manifestazione, infatti, sono dedicati un fondo di acquisizione (grazie alla quale l’opera vincitrice entra a far parte della collezione del Brooklyn Museum) e un premio che permette all’autore selezionato di creare ed esporre un’opera monumentale a Frieze Sculptures. Scopriamo questi progetti.

Frieze Sculpture 2019
Frieze Sculpture 2019

IL LIFEWTR FUND DI FRIEZE NEW YORK

Lanciato nel 2017, il LIFEWTR Fund di Frieze New York supporta da due anni l’acquisizione di opere di artisti emergenti per il Brooklyn Museum. La scelta di questa edizione è ricaduta sulle opere when no softness came (2019) di Diedrick Brackens (Texas, 1989), e 13 International Dogs di Gala Porras-Kim (Bogotá, Colombia, 1984), che entreranno a far parte della prestigiosa vetrina del museo, accanto alle opere di 5mila anni di storia di tutte le civiltà. “Negli ultimi due anni, abbiamo visto come il supporto istituzionale al lavoro di un artista possa avere un impatto positivo non solo sulla sua carriera, ma su tutta la comunità del museo“, ha dichiarato Olga Osminkina-Jones, vicepresidente della Hydration & Innovation, Global Beverages, aggiungendo, “siamo estremamente orgogliosi che il fondo LIFEWTR possa avere un impatto duraturo e realizzare il nostro obiettivo condiviso di sostenere la creatività a livello globale”. Nel video qui di seguito, Anne Pasternak, direttrice del Brooklyn Museum, dell’acquisizione del 2018, Untitled di Ed Clark.

IL FRIEZE LIFEWTR SCULPTURE PRIZE A FRIEZE NEW YORK

Come anticipato, il Frieze Lifewtr Sculpture Prize permetterà a un artista emergente di ideare, sviluppare e esporre la propria opera all’edizione 2020 di Frieze Sculpture New York: l’esposizione “a cielo aperto” di sculture di grandi dimensioni a cura di Brett Littman, che si svolge al Rockefeller Center. Il bando è in corso fino al 1 luglio 2019 e aperto ad artisti di tutto il mondo. “Questo è il primo anno in cui abbiamo lanciato Frieze Sculpture a New York e già la ricezione locale è stata estremamente positiva” ha dichiarato Loring Randolph, direttore artistico di Frieze, proseguendo, “sono lieto che questa piattaforma sarà ora utilizzata anche per promuovere la carriera di un giovane artista, attraverso il Premio Frieze LIFEWTR Sculpture. Sono grato a LIFEWTR per aver reso possibile questa grande opportunità e per estendere la nostra missione di sostenere l’arte innovativa in tutta la città”.

-Giulia Ronchi

www.lifewtr.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Attualmente collabora con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne. Cura la rubrica “Le curatrici donne più influenti nel mondo” per Marie Claire e “Storie d’amore nella storia dell’arte” per Elle.