Flutter, a Los Angeles la mostra immersiva che rende felici. Organizzata da Lady Gaga

La mostra, attraverso installazioni e ambienti immersivi, vuole portare l’arte contemporanea nella vita di tutti i giorni, per diffondere benessere tra le persone. Tra i collaboratori della mostra è anche la Born This Way, fondazione creata da Lady Gaga dedicata alla salute mentale dei giovani

View of Liz Collins’ room at FLUTTER Courtesy of the artist and FLUTTER Photo by John Linden
View of Liz Collins’ room at FLUTTER Courtesy of the artist and FLUTTER Photo by John Linden

“Where art and happiness meet” è lo slogan di Flutter, mostra interattiva che l’1 giugno verrà inaugurata a South La Brea, a Los Angeles. Si tratta di “un’innovativa, coinvolgente esperienza artistica, progettata per chiunque sia alla ricerca di in un ambiente che evochi pura felicità e gioia”, si legge nella nota stampa ufficiale. Un evento che ricorda, nel mood, le ormai sempre più di moda mostre “pop-up” diffuse soprattutto negli Stati Uniti: basti ricordare, per fare qualche esempio, il Museum of Selfie, l’Ice Cream Museum, il Museum of Candy, il MoPi – Museum of Pizza e Color Factory, rispettivamente dedicati alla pratica dei selfie, al gelato, ai dolciumi, alla pizza e ai colori; per non parlare poi di Human’s Best Friend.

FLUTTER A LOS ANGELES

Adatto a visitatori di tutte le età, Flutter vuole portare l’arte contemporanea nella vita di tutti i giorni in modo interattivo, incoraggiando la comunità e la creatività. La prima fase di Flutter durerà sei mesi, e consisterà in un’installazione che comprende il lavoro di quindici artisti contemporanei: un viaggio sensoriale che abbraccia molteplici media, in cui i visitatori possono toccare e sperimentare opere in Realtà Virtuale, proiezioni, Autonomous Sensory Meridian Response (ASMR), mobili scalabili, una sfinge gigante e strutture architettoniche speciali. Al termine del semestre, sarà la volta di una nuova mostra che coinvolgerà un nuovo gruppo di artisti. “Lo scopo di Flutter è portare le belle arti a tutti”, ha dichiarato Chris Dowson, fondatore di Flutter. “Vi invitiamo a partecipare, sperimentare, interagire e condividere, in un ambiente divertente e accogliente. Vogliamo promuovere e incoraggiare il divertimento e la relazione con gli altri, e annunceremo diversi programmi educativi durante tutto l’anno”.

FLUTTER E LADY GAGA

Flutter conta, tra tutte, su una collaborazione importante: in qualità di leader nel settore del coinvolgimento e della salute mentale dei giovani, la Born This Way Foundation, fondata da Lady Gaga e la madre Cynthia Germanotta, fungerà da consulente per Flutter su diversi temi e collaborando alla realizzazione di eventi a Los Angeles. “La Born This Way Foundation è entusiasta di far parte di questa meravigliosa celebrazione di arte, comunità e benessere”, spiega Cynthia Germanotta. “La nostra missione è costruire il mondo più gentile e coraggioso che i giovani meritano e che tutti noi vogliamo. Flutter sarà uno spazio in cui quel sogno può essere portato alla vita e dove le persone possono incontrarsi per sperimentare la gioia della creatività, dell’espressione e il potere della comunità e della connessione”.

– Desirée Maida

www.flutterexperience.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.