Rorschach, la mostra dell’artista australiana Cj Hendry che ha conquistato New York

Una mostra ludica, in cui i visitatori si sono avventurati all’interno di un grande labirinto gonfiabile. Ecco il racconto e le immagini dell’evento che ha conquistato la Grande Mela

L’artista australiana Cj Hendry ha appena concluso la sua seconda mostra, Rorschach, allestita in una specie di castello gonfiabile di 300 metri quadri in una warehouse di DUMBO a Brooklyn.
Avendo costruito il suo brand in gran parte su Instagram, Hendry sa come attirare l’attenzione del pubblico: il New York Times l’ha definita un autentico fenomeno nato sui social. Per la mostra, i visitatori hanno pagato 10 dollari, e in cambio hanno ricevuto un paio di calzini da utilizzare per saltare dentro al labirinto gonfiabile, che sembrava il muro bianco imbottito di un ospedale psichiatrico, il tutto accompagnato dai disegni Rorschach ispirati ai famosi test psicologici creati da Hermann Rorschach. Ma al posto dell’inchiostro, l’artista ha disegnato dei blob di vernice, iper-dettagliati, quasi fotografici, e per farli ha impiegato quasi un anno con la sua squadra di quattro persone che lavorano con lei nel suo studio di Greenpoint a Brooklyn. Ecco le immagini della mostra…

– Francesca Magnani

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesca Magnani
Francesca Magnani scrive e fotografa a New York dal 1997. Ha una formazione accademica in Classics e Antropologia alle università di Bologna, Padova, NYU; racconta con immagini e parole gli aspetti della vita delle persone che la toccano e raggiungono, al contempo raccontando la sua stessa vita.