10 anni di Middle East Now. A Firenze ecco gli eventi speciali del festival sul Medio Oriente

Edizione speciale per il decennale del festival che racconta il Medio Oriente, attraverso cinema, arte, musica, incontri, teatro, progetti sociali e cibo. Ecco una selezione degli eventi nel dettagli

Si è affermato negli anni come piattaforma innovativa per presentare la cultura mediorientale più contemporanea, oltre gli stereotipi e i pregiudizi che caratterizzano quest’area del mondo. Stiamo parlando di Middle East Now, il festival internazionale, ideato e organizzato dall’associazione culturale Map of Creation – diretta da Lisa Chiari e Roberto Ruta, storici collaboratori di Artribune – che racconta a Firenze il Medio Oriente, attraverso cinema, arte, musica, incontri, teatro, progetti sociali e cibo. Quest’anno, in occasione del decennale – in programma dal 2 al 7 aprile tra Cinema La Compagnia, Cinema Stensen, Teatro Cantiere Florida, Fondazione Studio Marangoni e altri spazi cittadini – lo farà con un’edizione speciale: protagonista il remix come strumento di creatività culturale in Medio Oriente e non solo, e riflessione sul percorso fatto dal festival. Oltre 40 i film in anteprima, un focus sul regista iraniano Asghar Farhadi, due volte premio Oscar per miglior film straniero con Una separazione e Il cliente e tanti progetti speciali, tra mostre di fotografia, installazioni multimediali, musica e teatro. Vediamoli nel dettaglio…

-Claudia Giraud

https://www.artribune.com/mostre-evento-arte/middle-east-now-2019/

1. MOSTRA-INSTALLAZIONE: FLAVOURS OF IRAQ

Flavours of Iraq

Al Cinema La Compagnia, il festival presenta un’installazione multimediale di video e immagini, che permetterà al pubblico di immergersi nell’esperienza personale in Iraq del regista e reporter iracheno-francese Feurat Alani, arricchita dallo storytelling di uno dei più talentuosi giovani artisti francesi, Leonard Cohen.

Cinema La Compagnia, Via Camillo Cavour, 50/R

2. FOTOGRAFIA: UNTIL WE RETURN

Dalia Khamissy Until We Return

La fotografa libanese Dalia Khamissy racconta le storie dei rifugiati siriani in Libano e il loro desiderio di tornare in Siria.

Dalia Khamissy – Until we return
inaugurazione venerdì 5 aprile 2019
Fondazione Studio Marangoni – via San Zanobi, 32r

3. PROGETTO LIFESTYLE: ISHKAR CRAFTSMANSHIP FROM COUNTRIES AT WAR

ISHKAR, Carpet Making Kabul, Lorenzo Tugnoli for Turquoise Mountain

Dopo tre anni in Afghanistan, Flore de Taisne e Edmund Le Brun hanno creato ISHKAR, un’associazione con lo scopo di promuovere e valorizzare oggetti e prodotti di altissima qualità realizzati da artigiani in paesi colpiti dalla guerra. Da Londra i due giovani stanno cercando di aiutare così le vittime dei conflitti, dando una immagine diversa di paesi come l’Afghanistan, devastato ormai da anni di lotta. Ishkar è uno shop online – per l’occasione trasformato in una mostra e in un pop up store -, in cui sono esposti splendidi gioielli, scialli di cammello a tessitura fine, orecchini collane e coltelli.

4. TEATRO CONTEMPORANEO: I, DAREEN T.

I Dareen T,teatro

Teatro documentario di un’autrice-attrice israeliana basato sulla storia della poetessa palestinese Dareen Tatour che è stata condannata dalle autorità israeliane per “incitamento alla violenza”, per le sue poesie e per i post pubblicati su Facebook.

I, Dareen T.
4 aprile
Teatro Cantiere Florida, via Pisana 109

5. MUSICA: LOVE AND REVENGE

Love and Revenge Special Edition Album Design, Rayess bek & La Mirza

Per la prima volta arriva in Italia Love And Revenge, un concerto visivo che unisce musica elettronica e video editing in tempo reale, mixando film culto del cinema arabo dagli anni ’40 con l’elettronica e l’hip hop di oggi. Con questo progetto artistico, il duo libanese formato dal cantante hip hop Rayess Bek e dall’artista visiva La Mirza, mette in scena una riflessione sull’identità e la varietà culturale.

Rayess Bek e Randa La Mirza – Love and Revenge
2 aprile
Cinema La Compagnia, Via Cavour, 50r

Evento correlato
Nome eventoMiddle East Now 2019
Vernissage02/04/2019
Duratadal 02/04/2019 al 07/04/2019
Generifotografia, arte contemporanea, musica, cinema, new media, teatro, festival
Spazio espositivoCINEMA LA COMPAGNIA
IndirizzoVia Camillo Cavour, 50/R, 50121 - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).