Su Sky Arte: Valerio Berruti e “la storia di Nina”

L’artista albese descrive origini e sviluppo della sua ultima opera nel focus in onda sul canale tematico satellitare, accompagnato dalle riflessioni di Arturo Galansino e Ludovico Einaudi

Valerio Berruti, la Storia di Nina
Valerio Berruti, la Storia di Nina

Infanzia e libertà, temi cari a Valerio Berruti, rappresentano il fil rouge anche della sua opera più recente, La storia di Nina, cortometraggio animato prodotto da Sky Arte e reso ancora più emozionante dalla colonna sonora di Ludovico Einaudi. Sarà proprio la viva voce dell’artista originario di Alba ad accompagnare il pubblico dietro le quinte della pellicola nel corso del documentario omonimo, in onda martedì 6 novembre su Sky Arte, chiarendone le origini attraverso la Giostra di Nina, monumentale installazione che ha dato vita al progetto.
Le note di Einaudi ‒ una partitura circolare ed emotiva, in sintonia con l’assenza di dialoghi del cortometraggio ‒ accolgono i visitatori della mostra allestita fino al 25 novembre presso la chiesa medievale di San Domenico ad Alba, nell’ambito della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, sotto la curatela di Arturo Galansino, che chiarirà i dettagli della rassegna e illustrerà i punti cardine della poetica di Berruti.
La grande giostra, vera e funzionante, costituisce il fulcro della mostra albese, mentre i fotogrammi dipinti a mano che compongono La storia di Nina schiudono agli spettatori del documentario gli orizzonti immaginifici della creatività di Berruti.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.