Tra Giordania e Siria. Il viaggio di Margherita Moscardini

Fondazione Pastificio Cerere, Roma ‒ fino al 24 novembre 2018. La mostra capitolina riunisce gli esiti della ricerca condotta da Margherita Moscardini su un confine delicato.

Margherita Moscardini (Donoratico, 1981) sceglie di raccontare i luoghi di confine tra Giordania e Siria puntando lo sguardo sul campo rifugiati di Za’atari, aperto nel 2012 per accogliere i siriani in fuga e che nel 2015 raggiunse una popolazione di 150mila persone, mentre oggi sono 80mila i residenti. Diventato ormai la quarta città più grande della Giordania, i residenti di Za’atari iniziano progressivamente a modificare le strutture prefabbricate di cui dispongono, le ricostruiscono partendo dall’elemento architettonico che si può trovare in ogni casa araba: il cortile con fontana. L’acqua come simbolo di rinascita e continuo cambiamento permette ai residenti anche di ritrovare un briciolo di normalità. L’artista decide quindi di stilare un inventario dei cortili con fontana presenti all’interno del campo, indicando il nome e il cognome di progettisti e proprietari.
Il campo di Za’atari è un caso studio che riflette la situazione attuale dei rifugiati e la condizione instabile di popolazioni in fuga dalla guerra.

‒ Valentina Gasperini

Evento correlato
Nome eventoMargherita Moscardini - Inventory. The Fountains of Za'atari
Vernissage11/07/2018 ore 19
Duratadal 11/07/2018 al 24/11/2018
AutoreMargherita Moscardini
CuratoreMarcello Smarrelli
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoFONDAZIONE PASTIFICIO CERERE
IndirizzoVia Degli Ausoni 7 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Gasperini
Valentina Gasperini (Roma, 1987) si laurea in Storia dell'arte contemporanea nel gennaio 2013 presso l'Università la Sapienza in Roma, con una tesi sulla nascita della galleria l'Obelisco. Tra le sue esperienze ci sono diverse collaborazioni nei centri dell'arte contemporanea a Roma, come la galleria Magazzino d'Arte Moderna e l'Istituto Svizzero. Membro di 1to1 projects, piattaforma per la creazione, lo sviluppo e la creazione di progetti di arte contemporanea che ha sede al Macro Testaccio di Roma. Vive a Roma.