Soddisfazioni sensoriali. Gioia Di Girolamo a Milano

Dimora Artica, Milano ‒ fino al 3 novembre 2018. Le sensazioni scatenate da una serie di materiali e suoni sono al centro della ricerca di Gioia Di Girolamo. Nel solco dell’attualissimo ASMR.

Assisted Service for Miracle Reactions è il primo progetto personale di Gioia Di Girolamo (1984) in mostra a Milano, presso Dimora Artica. ASMR è l’acronimo di un fenomeno web 2.0. che spopola su YouTube: Autonomous Sensory Meridian Response, ovvero un’esperienza fisica di formicolio seguita da uno stato di relax di chi la sperimenta. La scienza non è ancora capace di spiegare questa sensazione sensoriale che proviene da stimoli cerebrali, visivi, uditivi. Una terapia, insomma, filtrata da un device tecnologico.
Il video Manicured (2018) di Gioia Di Girolamo lascia incollati allo schermo come in una trance scandita dalla ritualità dei gesti di una donna che cura le proprie mani. La prospettiva lenticolare, da microbiologo, si ripete nell’installazione site specific Assisted Service for Miracle Reactions, che accoglie il pubblico come dentro un corpo umano per riflettere sulle dinamiche della cinestesia nell’era digitale. Attraverso una selezione di materiali come tessuti, cuscini, silicone sintetico, ammorbidente e smalto glitter per unghie, l’artista concentra la sua ricerca sull’organico divenire dei microrganismi e sull’estetica della pelle.
La società contemporanea vive in una quotidiana, bulimica iperconnessione; la necessità di sensazioni tattili si fa sempre più disperata e Gioia Di Girolamo la interpreta mediante un vocabolario di sculture primitive vagamente cicladiche. Trasforma un’esperienza personale in un orgasmo universale.

Giusi Affronti

Evento correlato
Nome eventoGioia Di Girolamo - Assisted Service for Miracle Reactions
Vernissage21/09/2018 ore 18,30
Duratadal 21/09/2018 al 03/11/2018
AutoreGioia Di Girolamo
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoDIMORA ARTICA
Indirizzovia Matteo Maria Boiardo 11 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giusi Affronti
Giusi Affronti (Palermo, 1985) è storico dell’arte e curatore; vive a Milano e Palermo e lavora nella ricerca su linguaggi e fenomenologie della cultura visiva contemporanea. Si laurea a Palermo e, poi, trascorre due anni tra Milano e Roma per un master in Museologia, Museografia e Gestione dei Beni Culturali, dove impara a sperimentare pratiche di project management e strategie di comunicazione, marketing e fundraising applicate alla cultura. Dal 2011 si occupa di progettazione e curatela di arte contemporanea presso musei, fondazioni, gallerie e spazi indipendenti; ha collaborato con RISO. Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia (Palermo), Farm Cultural Park (Favara), Fondazione VOLUME! (Roma), Nuvole, Galleria X3, neu [nòi] - spazio al lavoro (Palermo). Ha pubblicato saggi e testi in cataloghi e pubblicazioni indipendenti. Oggi è redattore per le testate Artribune e Q Code Magazine, dove è autore di un blog di critica d’arte narrativa, “So Contemporary!”. Di un’isola (panama sulla testa e sandali ai piedi) ha sempre necessità, ché - come scrive Gesualdo Bufalino – “l’insularità, voglio dire, non è una segregazione solo geografica, ma se ne porta dietro altre: della provincia, della famiglia, della stanza, del proprio cuore”.