Dalla parola all’immagine. Mirella Bentivoglio a Bari

Museo Nuova Era, Bari ‒ fino al 21 maggio 2018. Una mostra e un libro di racconti celebrano, alla galleria Museo Nuova Era di Bari, Mirella Bentivoglio. Protagonista di una lunga stagione artistica, vissuta tra parola e immagine.

Difficile prescindere dalla poetica di genere nei lavori di Mirella Bentivoglio (Klagenfurt, 1922), sebbene nei confronti del movimento femminista l’artista abbia espresso una forma di adesione non militante. Tratto distintivo che emerge anche nei lavori proposti dalla galleria Museo Nuova Era di Bari per la mostra L’Assente, che scortano la presentazione dell’omonimo libro di racconti, curato da Salvatore Luperto e Anna Panareo, appena pubblicato per le edizioni Milella.
Narrazioni tenute insieme da una sensibilità al femminile ed espresse con raffinate combinazioni verbo-visuali che prevedono inserti iconici di immediata eloquenza. Tuttavia è sempre la parola a guadagnare una territorialità espressiva totalizzante, nelle continue varianti tipografiche, nei raddoppiamenti semanticamente ironici e spiazzanti. Accanto a fotografie manipolate per acquisire associazioni impreviste e a installazioni con deformazioni percettive che impongono prospettive sghembe, allusive di instabilità esistenziali.

‒ Marilena Di Tursi

Dati correlati
CuratoreMirella Bentivoglio
Spazio espositivoMUSEO NUOVA ERA
IndirizzoStrada dei Gesuiti 13 - Bari - Puglia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marilena Di Tursi
Marilena Di Tursi, giornalista e critico d'arte del Corriere del Mezzogiorno / Corriere della Sera. Collabora con la rivista Segno arte contemporanea. All'interno del sistema dell'arte contemporanea locale e nazionale ha contribuito alla realizzazione di numerosi eventi espositivi, concentrandosi soprattutto sulla promozione dei giovani artisti pugliesi dal 1988 fino ad oggi. È autrice di numerose pubblicazioni e di testi critici di presentazione dell’opera di giovani artisti, contenuti in cataloghi redatti in occasione di mostre personali e collettive. Per conto della Fondazione Corriere della Sera, in qualità di membro del consiglio scientifico, ha curato cicli di incontri dedicati all’arte contemporanea nell’ambito dell’iniziativa “Da Est a Ovest Bari incontra il mondo” (2015/2016) e “Quanto è contemporanea l’arte contemporanea?” (2016, con Marco Scotini, Achille Bonito Oliva, Domenico Fontana, Marco Senaldi). Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Bari, con una tesi in Storia dell’arte contemporanea, ha conseguito la specializzazione triennale in storia dell’arte medievale e moderna presso l’Università “La Sapienza” di Roma e il titolo di Dottore di ricerca in Documentazione, catalogazione, analisi e riuso dei beni culturali presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bari. Insegna Storia dell’arte nel locale Liceo artistico.