L’America conquista Londra: dopo il tandem Smithsonian – V&A, è l’ora del New Museum

I musei americani si spingono sempre più verso l’Europa. Dopo l’ufficializzazione dell’accordo tra lo Smithsonian e il Victoria and Albert Museum, è l’ora del New Museum a Londra. Ecco tutti i dettagli

Massimiliano Gioni - Courtesy la Biennale di Venezia - photo Giorgio Zucchiatti

I musei americani? Si spingono sempre più verso l’Europa: dopo l’ufficializzazione dell’accordo tra lo Smithsonian e il Victoria and Albert Museume in barba alla Brexit, altri americani sbarcano in Gran Bretagna. Dopo l’annuncio di una grande retrospettiva dedicata a Sarah Lucas, presso la sede espositiva nella Bowery di New York, ecco che il New Museum arriva a Londra, con un progetto curato dal direttore artistico italiano Massimiliano Gioni.
Si tratta della mostra Strange Days: Memories of the Future organizzata in collaborazione con la Vinyl Factory (un marchio britannico indipendente che promuove progetti d’arte e musica) che verrà inaugurata il 2 ottobre durante Frieze Art Fair. L’evento si svolgerà presso The Store X,uno spazio sulle sponde del Tamigi che in passato ha ospitato le mostre The In nite Mix(2016) e Everything at Once(2017) in collaborazione rispettivamente con la Hayward Gallery e la Lisson Gallery.

LA MOSTRA

In mostra opere di videoartisti e registi, protagonisti negli appuntamenti al New Museum dalla sua inaugurazione, avvenuta dieci anni fa, fino ad oggi. Sicuramente un’opportunità interessante sia per il pubblico britannico che europeo perché molti dei lavori non sono mai arrivati oltreoceano.
Gioni ha commentato “la mostra Strange Days riunirà alcuni dei video-artist e registi più interessanti che hanno presentato un loro lavoro al New Museum negli ultimi dieci anni” e conclude “il New Museum è felice di presentare questo progetto a Londra, e sono grato a The Store X per questa collaborazione”.

IL COLOSSO SMITHSONIAN ARRIVA A LONDRA

La voce girava da tempo. L’idea principale era di aprire la prima sede espositiva della Smithsonian Institution fuori dagli Stati Uniti proprio a Londra nell’ex area Olimpica di Stratford. Purtroppo però i costi erano elevati e il tutto si concluse con un nulla di fatto. Almeno fino a qualche mese fa, quando è stato reso ufficiale l’accordo tra la Smithsonian Institution e il Victoria and Albert Museum di Londra. Quest’ultimo, da tempo, aveva dichiarato la volontà di ampliarsi costruendo un nuovo edificio destinato all’esposizione e alla conservazione della sua collezione, il V&A East. I dettagli della partnership non sono ancora stati resi noti ma riguarderanno sicuramente una mostra permanente curata congiuntamente dalle due istituzioni ed esposizioni periodiche organizzate da Smithsonian nella galleria temporanea.

– Valentina Poli

Londra // dal 2 ottobre al 9 dicembre
Strange Days: Memories of the Future
The Store X
180 Strand, London WC2R 1EA, Regno Unito
http://www.thestores.com/180thestrand/
https://www.newmuseum.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.