Da Milano alla California. Edoardo Tresoldi alla conquista di Coachella

Giovane, lombardo e amante delle grandi installazioni architettoniche. Edoardo Tresoldi dopo essere stato inserito nella lista di Forbes dei trenta artisti sotto i trent’anni più influenti d’Europa, attraversa l’Oceano e arriva nel nuovo continente al Coachella in California…

Coachella, ETHEREA, Edoardo Tresoldi, photo Roberto Conte
Coachella, ETHEREA, Edoardo Tresoldi, photo Roberto Conte

É il Festival più cool del mondo. Migliaia di persone ogni anno arrivano in California, dove si svolge, da ogni parte del globo. L’attenzione al look è d’obbligo: stravagante, street e molto fashion. Quest’anno all’appello, oltre la lista delle solite star internazionali, c’è un italiano. Lombardo con una passione per le architetture classiche e da poco inserito anche nella lista di Forbes dei 30 artisti più influenti d’Europa. Di chi stiamo parlando? Naturalmente di Edoardo Tresoldi (Cambiago, 1987) protagonista con un’installazione al Coachella.

NON SOLO MUSICA

Non solo buona musica, a quanto pare, ma anche grandi installazioni e opere d’arte per il festival indie che si tiene nell’Empire Polo Fields di Indio in California. Edoardo Tresoldi dopo il successo milanese presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia con Sacral (2016) – che abbiamo inserito nella nostra lista dei must see durante miart – attraversa l’Oceano e arriva al Coachella con Etherea. Si tratta di una grande opera ripetuta per tre volte in scala diversa di 10, 16 e 21 m; chiari sono i riferimenti al passato, alle architetture classiche e ai suoi maestri, come l’immortale Borromini. Strutture, trasparenti, quasi eteree si erigono con delicatezza e rispetto fino al cielo come le grandi chiese del passato. Silenziosamente è possibile entrare e passeggiare nella grande installazione composta da tre spazi, uno che sussegue e precede l’altro, tutti identici ma di diverse proporzioni. Alzare gli occhi è un obbligo per ammirarne la trasparenza.

PAROLA D’ORDINE: ARTE

L’arte è la vera protagonista del Coachella 2018. Creatività, innovazione e sostenibilità sono alcuni dei temi caldi del festival californiano che da anni cerca di sensibilizzare i partecipanti su questioni come la raccolta differenziata. Per fare questo è stato chiamato l’artista TRASHed Art of Recycling che ha decorato dei contenitori per il riciclo. L’iniziativa ha poi riscosso molti consensi ed è arrivata fino all’Europa, ai maggiori eventi internazionali e addirittura nelle gallerie d’arte. Nell’immensa location dell’Empire Polo Fields sono in mostra grandi installazioni commissionate e realizzate site-specific. Oltre ad Etherea di Tresoldi ecco Lodestar di Randy Polumbo, Spectra di NEWSUBSTANCE, Supernova di Roberto Behare Rosario Marquardt, Palm-3 Word Station di Simón Vega, Display this Oasis di Katie Stoute Metta&Ditto di Adam Ferriss.

– Valentina Poli

https://www.coachella.com/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Poli
Nata a Venezia, laureata in Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, ha frequentato il Master of Art presso la LUISS a Roma. Da sempre amante dell'arte ha maturato più esperienze nel settore della didattica progettando e gestendo laboratori, in quello della preparazione di piccoli e grandi eventi culturali, nel settore delle gallerie d'arte e in campo giornalistico con collaborazioni con riviste del settore. Oggi vive a Roma.
  • http://www.athanor-arte.com Domenico Ghin

    Mentre in Italia gli artisti stranieri spadroneggiano Biennali, occupano piazze e dimore storiche altrimenti precluse agli altri con zainetti o gommoni o con statue patinate e luccicanti, all’estero non sfuggono opere di artisti italiani come quelle di Edoardo Tresoldi espressione unica di capacità realizzativa unita a una geniale facoltà visionaria che ispirandosi ad un contesto di architettura classica, patrimonio vivo che identifica il nostro paese, costruisce installazioni di un impatto unico e avvolgente.

  • Pingback: Il progetto Designed to Recyclea Washington insegna la sostenibilità con l’arte contemporanea - TARTAGLIA ARTE()