L’atlante di Rui Inácio. A Palermo

Galleria Nuvole, Palermo ‒ fino al 20 gennaio 2018. Il portoghese Rui Inácio espone in Sicilia una serie di opere grafiche e pittoriche. Tutte ispirate alla geografia e alla natura.

Palermo ospita un progetto inedito dell’artista portoghese Rui Inácio (Loures, 1971), a cura di Giulia Ingarao: una mostra personale di opere grafiche e pittoriche dal titolo Ó mar de Deus amansai (Ho domato il mare di Dio) alla Galleria Nuvole e una scultura effimera e ambientale, di fili d’erba, in Santa Maria dello Spasimo, As ondas do mar são brancas (Le onde del mare sono bianche). Doppia e sensuale è anche la cartografia insulare che sciorina: il paesaggio dell’isola di Pico, nell’arcipelago delle Azzorre, e la geografia della Sicilia. Due vulcani dominano la silhouette di queste terre, segnate dal fascino scintillante del mare: la montagna più alta del Portogallo, il Vulcano Pico, e il Monte Etna.
Rui Inácio si appropria di particolari visioni di natura, trasformandole in immagini di memoria vissuta; ne ingrandisce il dettaglio attraverso la lente terrosa della pittura e la successione delle colature di colore fino a farsi autore di un’elegia panica. La poesia popolare da cui ruba i titoli fa il resto.

Giusi Affronti

Evento correlato
Nome eventoRui Inacio - Ó mar de Deus amansai (Ho domato il mare di Dio)
Vernissage27/10/2017 ore 18
Duratadal 27/10/2017 al 20/01/2018
AutoreRui Inácio
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoNUVOLE GALLERIA
Indirizzovicolo Ragusi 35 (angolo via del Celso 14) 90134 - Palermo - Sicilia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giusi Affronti
Giusi Affronti (Palermo, 1985) è storico dell’arte e curatore; vive a Milano e Palermo e lavora nella ricerca su linguaggi e fenomenologie della cultura visiva contemporanea. Si laurea a Palermo e, poi, trascorre due anni tra Milano e Roma per un master in Museologia, Museografia e Gestione dei Beni Culturali, dove impara a sperimentare pratiche di project management e strategie di comunicazione, marketing e fundraising applicate alla cultura. Dal 2011 si occupa di progettazione e curatela di arte contemporanea presso musei, fondazioni, gallerie e spazi indipendenti; ha collaborato con RISO. Museo d’Arte Contemporanea della Sicilia (Palermo), Farm Cultural Park (Favara), Fondazione VOLUME! (Roma), Nuvole, Galleria X3, neu [nòi] - spazio al lavoro (Palermo). Ha pubblicato saggi e testi in cataloghi e pubblicazioni indipendenti. Oggi è redattore per le testate Artribune e Q Code Magazine, dove è autore di un blog di critica d’arte narrativa, “So Contemporary!”. Di un’isola (panama sulla testa e sandali ai piedi) ha sempre necessità, ché - come scrive Gesualdo Bufalino – “l’insularità, voglio dire, non è una segregazione solo geografica, ma se ne porta dietro altre: della provincia, della famiglia, della stanza, del proprio cuore”.