​​Elisa Sighicelli a Palazzo Madama. A Torino un percorso fotografico tra le sale del Barocco

Nel progetto dell’artista torinese ispirato alle collezioni di arte antica del museo, la veranda juvarriana che si affaccia sullo scalone monumentale, fotografata a tutte le ore del giorno, entra nelle sale barocche. Le immagini e il video che raccontano il progetto.

Nella settimana di Artissima appena conclusa si è inaugurato un altro dialogo tra arte antica e contemporanea. Ma, mentre alle OGR è protagonista il collezionismo torinese, a Palazzo Madama va in scena l’edificio stesso, rivisitato in chiave del tutto attuale. La mostra in questione si chiama Doppio Sogno e si snoda in un percorso tra le sale del Barocco, per le quali l’artista Elisa Sighicelli (Torino, 1968) ha concepito delle opere inedite e specifiche, ispirate all’architettura di Filippo Juvarra del palazzo e alla sua relazione con la luce.

“Tutta la mostra è nata dall’osservazione di una stanza”, racconta ad Artribune l’artista, “ho sempre lavorato con la fotografia anche se la mia formazione è scultorea, quindi ne ho sempre ricercato la materialità. In questo caso ho stampato la foto della finestra su raso per mantenere il senso della fluidità della superficie specchiante”. Le finestre della Veranda juvarriana, affacciata sullo Scalone d’onore, fotografate a tutte le ore del giorno diventano, così, il soggetto di due grandi trittici e di altre opere singole in un’esplorazione dell’idea di riflesso e trasparenza. Ecco le immagini.

– Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoElisa Sighicelli - Doppio Sogno
Vernissage04/11/2017 ore 17 su invito
Duratadal 04/11/2017 al 29/01/2018
AutoreElisa Sighicelli
CuratoreClelia Arnaldi di Balme
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoMUSEO CIVICO D'ARTE ANTICA - PALAZZO MADAMA
IndirizzoPiazza Castello - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).

LEAVE A REPLY