La collezione Ludwig mette in scena 30 anni di arte a Cuba dal 1989 ad oggi ad Aquisgrana

La più grande collezione d’arte contemporanea cubana in Europa va in mostra ad Aachen al Ludwig Forum. Frutto di 30 anni di collezionismo e voluta dai coniugi Peter e Irene Ludwig racconta l’evoluzione dell’arte a Cuba dal 1989 ad oggi.

Jesús Hdez-Güero, Cambio de Bola (2005-2015), Leder, Schnur, Ca. 75 cm (Umfang), © Jésus Hdez-Güero
Jesús Hdez-Güero, Cambio de Bola (2005-2015), Leder, Schnur, Ca. 75 cm (Umfang), © Jésus Hdez-Güero

Il Ludwig Forum di Aachen (Aquisgrana), in Germania, lancia una significativa mostra di arte cubana a partire dalla collezione di Peter e Irene Ludwig, uno dei corpus più importanti in Europa sull’arte del presente proveniente dallo stato caraibico. L’esposizione, intitolata, Art x Cuba. Contemporary Perspective since 1989, ospita, infatti, opere di Belkis Ayón, José Bedia, Maria Magdalena Campos-Pons, Yoan Capote, Los Carpinteros, Celia – Yunior, Susana Pilar Delahante Matienzo, Felipe Dulzaides, Tomás Esson, Adrián Fernández, Rocío García, Tony Labat, Marta María Pérez Bravo, Lázaro Saavedra, José A. Toirac, tra gli altri.

UNA MOSTRA STORICA ALL’ORIGINE

Il progetto, che permette di tracciare una evoluzione nell’ultimo trentennio di arte cubana, ha avuto i suoi precedenti nella mostra Cuba ok., svoltasi nel 1990 alla Kunsthalle Düsseldorf che ebbe un ruolo importantissimo nella scelta dei coniugi di collezionare arte proveniente dalla famosa e scomoda isola, patria e “regno” del politico e rivoluzionario Fidel Castro, scomparso nel 2016, e ritornata nelle cronache recenti per i tira e molla sul disgelo e sulle aperture voluti dall’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, ma sgraditi all’attuale, Donald Trump. Molte delle opere presenti nello storico appuntamento di Düsseldorf sono state poi acquistate dai Ludwig. E saranno visibili ad Aachen a partire dall’8 settembre fino a febbraio 2018 in un percorso curato da Antonio Eligio (Tonel) e Andreas Beitin.

Santa Nastro

Art x Cuba

Contemporary Perspectives since 1989
8 settembre 2017 – 18 febbraio 2018
Ludwig Forum Aachen
Jülicher Str. 97-109
Aachen
[email protected]

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.