Cristalli e globi di luce. Salvatore Arancio a Milano

Federica Schiavo Gallery, Milano – fino al 15 luglio 2017. L’artista catanese, in collaborazione con l’antichissima Ceramica Gatti di Faenza, propone un progetto parallelo rispetto alle installazioni alla Biennale di Venezia. Dando vita al paesaggio di un pianeta non ancora esplorato, attraverso improvvise, lucidissime malformazioni scultoree.

Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just like Globes of Light. Installation view at Federica Schiavo Gallery, Milano. Photo Andrea Rossetti
Salvatore Arancio, And These Crystals Are Just like Globes of Light. Installation view at Federica Schiavo Gallery, Milano. Photo Andrea Rossetti

Salvatore Arancio (Catania, 1974; vive a Londra) trasforma in un pianeta sconosciuto l’accogliente appartamento di Federica Schiavo Gallery. Ogni rigore imposto a pareti e a rivestimenti a terra viene smosso da efflorescenze telluriche, risultato di una guidata resa scultorea dell’immaginario coltivato dall’artista.
La personale prende avvio con un gruppo scultoreo prodotto per la Kunsthalle Winterthur nel 2016. Lavoro che si attiva come un innesco formale, legandosi alle composizioni cristalline della Cueva de los Cristales, al di sotto della Naica Mine, in Messico, dove si trovano le colonie di cristalli più grandi al mondo. Le iridescenze delle smaltature di These Crystals Are Just like Globes of Light appoggiano su superfici di resina nera, mentre nelle altre stanze il paesaggio diventa similitudine sintetica di ulteriori territori, come Lava Trees State Park, alle isole Hawaii, strappati all’indifferenza della natura.

Ginevra Bria

Evento correlato
Nome eventoSalvatore Arancio - And These Crystals Are Just like Globes of Light
Vernissage18/05/2017 ore 18
Duratadal 18/05/2017 al 15/07/2017
AutoreSalvatore Arancio
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoSCHIAVO ZOPPELLI GALLERY
IndirizzoVia Martiri Oscuri 22, 20125 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.