Verso il primo Festival di Sky Arte. Ecco il programma a Napoli dal 5 al 7 maggio

A maggio la città partenopea farà da sfondo alla prima kermesse targata Sky Arte. Tre giorni all’insegna della creatività, fra teatro, musica, arte classica e contemporanea, fotografia e immaginario street.

Vinicio Capossela
Vinicio Capossela

Il festival prenderà il via venerdì 5 maggio con la proiezione, nel cortile del Museo Madre, del documentario Fabio Mauri – ritratto a luce solida, mentre sabato 6 maggio prenderà vita, sul lungomare Caracciolo, una grande installazione di arte pubblica, risultato di Inside Out, un progetto artistico partecipato dell’artista JR. Ne avevamo già parlato, ma ora con la presentazione ufficiale arrivano anche i dettagli della prima edizione del Festival di Sky Arte, previsto a Napoli dal 5 al 7 maggio in collaborazione con Sky Academy. Il tema sarà quello della Rigenerazione, e la manifestazione – organizzata in sinergia con il Polo museale della Campania e con il patrocinio del Comune di Napoli e dell’Università degli Studi Federico II – lo declinerà con un denso calendario di incontri, mostre, proiezioni, concerti e anteprime, animate da numerosi protagonisti della scena creativa italiana e internazionale. Quartier generale del Festival di Sky Arte sarà il Museo Pignatelli, uno dei più significativi esempi di architettura neoclassica della città, ospite di proiezioni di film e documentari, workshop e di alcune delle attività di Sky Academy, rivolte ai bambini e ai ragazzi.

I MUSICI DI CARAVAGGIO

Gli altri luoghi coinvolti saranno appunto il Museo Madre, cornice dell’evento inaugurale e del cinema serale all’aperto, le Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo a Napoli, e il Rione Sanità, grazie alla collaborazione con la Fondazione di Comunità San Gennaro. Qualche altra anticipazione? Palazzo Zevallos farà da scenario per l‘esclusiva anteprima de I Musici di Caravaggio, proveniente dal Metropolitan Museum di New York, mentre nella Veranda di Villa Pignatelli si esibirà per la prima volta in Italia il cantautore francese Benjamin Biolay; fra le attività di Sky Academy spiccherà il workshop dell’artista Roxy In The Box con alcuni studenti dell’Accademia di Belle Arti. Al Museo Pignatelli sarà proiettato in anteprima Ho perso il conto, il nuovo film diretto da Mimmo Paladino, alla presenza dell‘artista, di Sergio Rubini e Alessandro Haber. Erri De Luca si rivelerà il cuore pulsante di un concerto-reading in programma nel quartiere Sanità: le parole dello scrittore saranno arrangiate da Stefano Di Battista e interpretate da Nicky Nicolai. Chiuderà il festival il concerto di Vinicio Capossela IN-SANITÀ: oratorio al politeismo napoletano, presso la Basilica di Santa Maria Della Sanità.

www.festivalskyarte.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.