Tutte le immagini della mostra di Giacomo Balla a Roma

La mostra presenta 35 opere donate dalle figlie del maestro Luce e Elica che attraversano tutti i periodi dell’artista. Dalle opere futuriste a quelle figurative.

La Galleria Nazionale di Roma mette in scena Giacomo Balla con la mostra delle opere dalla collezione dedicata al maestro del futurismo intitolata Un’onda di luce. Il progetto espone i 35 dipinti donati dalle figlie del pittore, Elica e Luce, nel 1984. Tra queste, i capolavori La pazza (1905, dal Polittico dei viventi), Affetti (1910) e opere fondamentali del periodo futurista, come le tavolette delle Compenetrazioni iridescenti (1912), gli studi sulla velocità, le Dimostrazioni interventiste (1915). Questi ultimi pezzi hanno colmato un grande vuoto nella collezione del museo che non aveva lavori dell’artista risalenti al periodo della sua adesione al movimento avanguardistico italiano. La donazione comprendeva inoltre anche diverse opere degli anni ’20 di ispirazione spiritualista e la produzione figurativa dell’ultimo periodo. Venne poi arricchita nel 1994 con un nuovo corpus, in mostra fino al 26 marzo.

-Santa Nastro

http://lagallerianazionale.com

Evento correlato
Nome eventoGiacomo Balla - Un'onda di luce
Vernissage20/02/2017 ore 18 su invito
Duratadal 20/02/2017 al 26/03/2017
AutoreGiacomo Balla
CuratoreStefania Frezzotti
Generipersonale, arte moderna
Spazio espositivoLA GALLERIA NAZIONALE
IndirizzoViale delle Belle Arti 131 — 00197 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.