A Napoli Roxy in the Box trasforma in mostra tutte le polemiche su N’Albero

Scusate stu cantiere assume? Ma è n’albero o na strunzata? Ecco alcune domande che si sono poste i cittadini, in una polemica contro l’albero di Natale della Rotonda Diaz di Napoli. Roxy in the Box costruisce una mostra sulle polemiche, ma anche sui successi del progetto.

Un grande albero di Natale, ribattezzato N’Albero, ha visto la luce a Napoli sul Lungomare della città, nella Rotonda Diaz. A partire da inizio dicembre 2016, in occasione delle festività. Ed fu subito polemica tra i cittadini, con schiere di fan e oppositori, che circondarono l’installazione di Italstage, la società leader dei concerti in Italia. Concluse le feste, N’Albero si appresta a essere smantellato l’8 marzo. Ma non senza colpo ferire: sono stati infatti organizzati diversi eventi per terminare la sua avventura. In primis, la mostra dell’artista napoletana Roxy in the Box, che per scaramanzia inaugurata venerdì 17 febbraio. Una serie di pannelli rappresentano con tratto fumettistico le critiche rivolte dai cittadini alla gigantesca installazione, che si oppongono, invece, al pannello che racconta i successi del progetto. Ma ci sono anche frasi ironiche nel puro stile da street artist di Roxy, tipo: Scusate stu cantiere assume? Ecco tutte le immagini.

Santa Nastro

 

Evento correlato
Nome eventoN’Albero - Roxy in the Box
Vernissage17/02/2017
Duratadal 17/02/2017 al 08/03/2017
Autore Roxy in the Box
Generearte contemporanea
Spazio espositivoROTONDA DIAZ
IndirizzoRotonda Diaz - Napoli - Campania
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.