Comprendere l’oceano: Ocean Space a Venezia riparte con mostre e conversazioni itineranti

Fino al 17 ottobre 2021, Ocean Space, l’istituzione collocata nella Chiesa di San Lorenzo, accoglie i visitatori con l’installazione sonora di Taloi Havini e con il secondo capitolo di Territorial Agency. In programma, anche un nuovo ciclo di conversazioni itineranti alla scoperta delle isole lagunari e dei loro ecosistemi.

Ocean Space, Chiesa di San Lorenzo, Foto Enrico Fiorese
Ocean Space, Chiesa di San Lorenzo, Foto Enrico Fiorese

Tante novità per Ocean Space, il centro inaugurato nel 2019 all’interno della Chiesa di San Lorenzo a Venezia e dedicato alla promozione, alla ricerca e al sostegno di tematiche oceaniche attraverso l’arte. Uno spazio fondato e guidato dall’organizzazione TBA21–Academy che sostiene l’urgenza della tutela degli oceani e del loro fragile ecosistema. Fino al 17 ottobre 2021, sarà possibile interagire con la grande installazione sonora a 22 canali Answer to the Call (2021) di Taloi Havini, artista originaria della Regione Autonoma di Bougainville, nell’Oceano Pacifico sud-occidentale, che nella sua nuova opera ha condensato audio, registrazioni e brani di diversi generi, volti a una profonda comprensione dell’ambiente marino.

L’INSTALLAZIONE DI TALOI HAVINI A VENEZIA

Partendo dall’indagine sulla rappresentazione, sull’habitat naturale e sulla trasmissione delle conoscenze nelle culture indigene, l’artista ha sviluppato un’opera immersiva che invita il visitatore a mettersi al centro di una scenografia teatrale – ispirata ai colori dell’Oceano Pacifico, nelle tonalità del blu indaco, acquamarina e blu oltremare – ascoltando i diversi suoni provenienti da diffusori acustici. Tra questi ci sono fonti d’archivio di registrazioni subacquee, canti di viaggio nell’oceano e un pezzo strumentale composto dal noto musicista di Bougainville, Ben Hakalitz: un viaggio in cui la documentazione scientifica e l’evocazione di una cultura ancestrale si mescolano tra loro. Answer to the Call rientra nel nuovo programma espositivo di TBA21–Academy, intitolato The Soul Expanding Ocean e curato da Chus Martínez, che si pone l’obiettivo di “comprendere gli oceani attraverso i sensi, analizzare le possibilità con partecipazione e proporre scenari futuri in cui conoscenza e immaginazione si intrecciano”.

Ocean Space, Chiesa di San Lorenzo. Photo Marco Cappelletti
Ocean Space, Chiesa di San Lorenzo. Photo Marco Cappelletti

IL SECONDO CAPITOLO DI TERRITORIAL AGENCY

La sovrapposizione di scienza, arti e politica, attraverso la condivisione di immagini, serie di dati e narrazioni, è al centro anche del secondo capitolo di Territorial Agency: Oceans in Transformation, fino al 29 agosto 2021, mostra collettiva curata da Daniela Zyman. Nel progetto verranno esposte le ricerche condotte da studiosi e professionisti in relazione ai repentini cambiamenti dell’oceano globale nell’Antropocene, offrendo proposte concrete su come affrontare la destabilizzazione e i pericoli causati dall’innalzamento dei mari, dalla devastazione ecologica degli oceani e dalla fragilità e volatilità dell’economia. La mostra sarà ulteriormente attivata in occasione della Biennale di Architettura di Venezia, dal 22 maggio 2021, con un progetto spin-off dedicato all’innalzamento del livello dei mari e ospitato al padiglione centrale Sensible Zone. Sarà inoltre presentata al pubblico, con un evento nella Chiesa di San Lorenzo, la pubblicazione OCEANS Rising, un’ampia integrazione alla ricerca condotta da Territorial Agency sul complesso dialogo scaturito fra accademici, attivisti e oceanologi.

TaloiHavini. Photo Zan Wimberley
TaloiHavini. Photo Zan Wimberley

CONEVRSAZIONI ITINERANTI

Ritorna anche il secondo ciclo di conversazioni itineranti in giro per la città della serie Venezia come modello per il futuro?, a cura di Barbara Casavecchia e Pietro Consolandi, che per la seconda edizione esplora le isole e i margini della laguna, indagando i suoi complessi e delicati ecosistemi, creati dall’interazione tra le specie umane e quelle animali e naturali. Il programma, iniziato il 7 maggio scorso con la studiosa di biologia marina Lara Endrizzi, si terrà ogni due venerdì alle 17.30, fino a luglio. Il prossimo appuntamento è previsto per il 21 maggio da Ocean Space con il fondatore di TOCIA! – cucina e comunità Marco Bravetti, che svilupperà un discorso tra gastronomia, politica e filosofia.

– Giulia Ronchi

The Soul Expanding Ocean #1: Taloi Havini
Fino al 17 ottobre 2021
Territorial Agency: Oceans in Transformation
fino al 29 agosto 2021
Ocean Space
Chiesa di San Lorenzo
Campo San Lorenzo, Castello 5069, Venezia
www.ocean-space.org

ACQUISTA QUI il libro sull’oceano

Eventi d'arte in corso a Venezia

Mostre a Venezia, vai all'elenco completo di eventi d'arte in corso →
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giulia Ronchi
Giulia Ronchi è nata a Pesaro nel 1991. È laureata in Scienze dei Beni Culturali all’Università Cattolica di Milano e in Visual Cultures e Pratiche curatoriali presso l’Accademia di Brera. È stata tra i fondatori del gruppo curatoriale OUT44, organizzando mostre e workshop con artisti emergenti del panorama milanese. Ha curato il progetto Dissuasori Mobili, presso il festival di video arte “XXXFuoriFestival” di Pesaro. Ha collaborato con le riviste Exibart e Artslife, recensendo mostre e intervistando personalità di spicco dell’arte. Ha collaborato con le testate femminili Elle, Elle Decor, Marie Claire e il maschile Esquire scrivendo di arte, cultura, lifestyle, femminismo e storie di donne.