Su Sky Arte: i segreti di Quentin Metsys e Georges Seurat

Doppio appuntamento, su Sky Arte, con la serie dedicata ai “segreti dei capolavori”. Un viaggio fra le trame delle opere più iconiche di sempre, analizzate nei loro aspetti meno conosciuti

Bathers at Asnières, 1884 (oil on canvas) by Seurat, Georges Pierre (1859-91); 201x300 cm; National Gallery, London, UK; French, out of copyright
Bathers at Asnières, 1884 (oil on canvas) by Seurat, Georges Pierre (1859-91); 201x300 cm; National Gallery, London, UK; French, out of copyright

Quali misteri, tecnici e concettuali, si nascondono sotto la superficie di un’opera d’arte? È questo uno degli spunti da cui prende le mosse la serie in onda su Sky Arte, I segreti dei capolavori, incentrata sulla lettura storica, economica e politica di alcuni celebri dipinti. Giovedì 12 luglio a finire sotto la lente d’ingrandimento saranno L’usuraio e sua moglie, firmato da Quentin Metsys nel 1514 e Bagnanti ad Asnières, realizzato nel 1884 da Georges Seurat. Il lavoro di Metsys si inscrive nell’epoca d’oro di Anversa, quando la città belga assunse le sembianze di un vero e proprio polo commerciale ed economico nel cuore dell’Europa. L’artista rispose a tale scenario veicolando, attraverso il dipinto, una sottile critica alla società del suo tempo e al predominio del denaro su qualsiasi morale religiosa o laica. L’opera di Seurat, invece, testimonia la rinascita di Asnières alla fine dell’Ottocento, descrivendo i momenti di svago sulle rive della Senna, ma anche introducendo una nuova tecnica pittorica, il pointillisme, in linea con l’instancabile era del progresso che stava prendendo piede e di cui Seurat era totalmente consapevole.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link tutte le novità di palinsesto e le news

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.