Hot&glassy. L’estate estrema in 10 gadget

Mentre imperversano i classici consigli su come proteggersi dalla calura estiva, vi proponiamo una selezione di gadget che spaziano dal “molto caldo” al “ghiacciato”.

1. MEMENTO COCKTAIL

3D Skull Silicone Ice Molds

I cubetti di ghiaccio sono diventati noiosi. Per questo sono ormai disponibili stampi di ogni forma e dimensione. Nessuno però batte l’effetto dei 3D Skull Silicone Ice Molds. Piccoli teschi da immergere in cocktail e limonate, per recitare un discreto memento mori anche all’occasione più lieta.

www.amazon.com

2. DILLO CON UNA CANDELA

Le candele parlanti di I just wanted to tell you

Confessioni da fare? Amori da dichiarare? Il vostro messaggero potrebbe essere una piccola candela che rivela il suo contenuto segreto solo una volta accesa, man mano che la cera si scioglie. L’assortimento comprende otto differenti messaggi.

https://eu.54celsius.com/

3. BRIVIDI ROCK

Marshall Mini Fridge

Un cult per ogni chitarrista che si rispetti. Ma anche un divertente pezzo di arredamento. Il Marshall Mini Fridge è un frigobar che riproduce le sembianze di un amplificatore in ogni dettaglio. Può contenere, secondo la descrizione, “più di un metro cubo del vostro alcol preferito”.

www.thisiswhyimbroke.com

4. LUSSO CHE COLA

Dima Loginoff, Muse

Le mattonelle della serie Muse, firmate dal designer russo Dima Loginoff, sono minimal e ironiche. Sulla riga di congiunzione tra un pezzo e l’altro, infatti, sembra colare un liquido dorato, un ghirigoro squagliato che impreziosisce qualsiasi parete.

http://dimaloginoff.com/

5. ESTINTORI GRIFFATI

Estintori griffati

Come conciliare le esigenze della sicurezza con quelle dell’estetica? Gli estintori, che con la loro ingombrante figura cilindrica rossa possono rovinare il look di un ambiente, oggi sono disponibili anche in versione decorata o di design.

www.extincteurdesign.com

6. FIAMME PIXELATE

Caminetto a 8bit

Per tutti gli amanti dei videogame, soprattutto quelli vintage, si tratta del regalo perfetto. Un finto caminetto adesivo, da piazzare davanti al divano e contemplare nelle fredde giornate invernali. Con un design rigorosamente 8bit.

www.etsy.com

7. PORTACANDELE INTELLIGENTI

Lars Beller Fjetland, The Moment Candlestick

Un portacandele che spegne la fiamma da solo una volta che la cera si è consumata. L’idea, davvero ben progettata sia a livello di funzionamento che di estetica, è del designer norvegese Lars Beller Fjetland. Si chiama The Moment Candlestick ed è realizzata completamente in ferro battuto.

https://hay.dk/

8. USCITE DI SICUREZZA

Uscite di sicurezza in formato mignon

Una scala antincendio in miniatura che diventa una simpatica mensola porta piantine. Ma il contenitore può anche essere utilizzato per soprammobili, chiavi o altri oggetti. Un tocco di ironia per il soggiorno o per il terrazzo.

www.uncommongoods.com

9. CAMPEGGIO ACQUATICO

Shoal Tent

Quando la temperatura è talmente alta che anche la terra emana calore, la soluzione è una sola: il campeggio acquatico. Romantico e sperimentale, il progetto Shoal Tent monta una tenda su un dispositivo galleggiante, per farsi cullare dolcemente dalle onde.

https://smithfly.myshopify.com/

10. ARTE AL CALDO

Mondrian termosensibile

Un Mondrian che cambia colore, diventando monocromatico, se investito da un’improvvisa ondata di calore. Succede se versate del tè o del caffè in questa tazza sensibile alla temperatura. In vendita, insieme ad altre stoviglie artistiche, nello shop del MoMA di New York.

https://store.moma.org/

Valentina Tanni

Articolo pubblicato su Artribune Magazine #44

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Tanni è storica dell’arte, curatrice e docente; la sua ricerca è incentrata sul rapporto tra arte e tecnologia, con particolare attenzione alle culture del web. Insegna Digital Art al Politecnico di Milano e Culture Digitali alla Naba – Nuova Accademia di Belle Arti di Roma. Ha pubblicato “Random. Navigando contro mano, alla scoperta dell’arte in rete” (Link editions, 2011) e “Memestetica. Il settembre eterno dell’arte” (Nero, 2020). Collabora con la redazione di Artribune dalla sua fondazione.