Fantagraphic. Cinque storie a fumetti per cinque canzoni di Giovanni Truppi

Un libro con cd. Nel disco cinque tracce del pluripremiato cantautore napoletano Giovanni Truppi, nel libro cinque storie illustrate da giovani fumettisti ispirate dalle canzoni. Per ascoltare i disegni e vedere la musica.

Una doppia compilation di duetti. L’ultimo EP di Giovanni Truppi mette in fila cinque brani che in quattro casi lo vedono in collaborazione con altri amici artisti: Mia con Calcutta, Due segreti con La rappresentante di lista, Conoscersi in una situazione di difficoltà con Niccolò Fabi e Procreare con Brunori; completa, in assolo, con Il tuo numero di telefono. I duetti diventano cinque, tondi, con le storie a fumetti che illustrano le canzoni, dovute via via alla coppia Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, e poi Cristina Portolano, Pietro Scarnera, Mara Cerri e ZUZU. Il titolo dell’operazione ça va sans dire, non poteva che essere Cinque.

PAROLA A TRUPPI

La singolare (plurale!) operazione è stata voluta da Truppi, che si è già fatto ampiamente notare per le sue composizioni cantautorali poco prevedibili, complesse e a volte provocatorie. E difatti confessa: “L’idea di tenere insieme e in unico contenitore così tante collaborazioni e linguaggi è arrivata quasi come una provocazione dopo un concerto la scorsa estate a Milano, non pensavo che sarebbe stato davvero possibile realizzarla”. Ed è così che si è messo in contatto con artisti che “sono nella mia vita da alcuni anni, per motivi professionali o perché abbiamo condiviso luoghi o esperienze. Con altri ci siamo incontrati più recentemente o addirittura proprio in questa occasione”. E l’operazione ha preso il via.

Giovanni Truppi Cinque (Coconino Press Fandango, Roma 2020)
Giovanni Truppi Cinque (Coconino Press Fandango, Roma 2020)

I FUMETTISTI

A mettere in immagini le sue note e le sue parole – o meglio, in alcuni casi solo le sue atmosfere – è stata scelta una pattuglia dell’ultima leva di fumettisti nostrani. Apre la coppia di trentenni Fulvio Risuleo e Antonio Pronostico, uno romano e l’altro lucano: insieme, l’anno scorso hanno firmato l’intelligente ed estetizzante romanzo grafico Sniff, di cui replicano qui il raffinato mood. C’è poi il graphic journalist torinese/bolognese Pietro Scarnera, dal tratto nitido e lucidamente analitico. La napoletana Cristina Portolano a sua volta sceglie di interpretare il suo brano con soli disegni senza parole. Viceversa Mara Cerri, di raffinata scuola urbinate, illustra i versi di Truppi uno per uno in atmosfere sfumate. Infine la 23enne napoletana ZUZU, alias Giulia Spagnulo, si ispira solo alla lontana alla canzone toccatale per raccontare una sghemba storia sentimentale in (molto) bianco e (poco) nero. Interessante: cinque modi molto diversi di approcciarsi al compito di illustrare canzoni. E i fumetti per una volta si possono leggere con una colonna sonora perfettamente coincidente.

– Ferruccio Giromini

Giovanni Truppi e AA.VV. – Cinque
Coconino Press Fandango, Roma 2020
Pagg. 288, + cd € 24,00
ISBN 9788876185458
https://www.fandangoeditore.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ferruccio Giromini
Ferruccio Giromini (Genova 1954) è giornalista dal 1978. Critico e storico dell'immagine, ha anche esercitato attività di fotografo, illustratore, sceneggiatore, regista televisivo. Ha esposto sue opere in varie mostre e nel 1980 per la Biennale di Venezia. Come consulente editoriale, ha diretto collane di libri, cd-rom, video, periodici per diversi editori. Dal 1979 tiene corsi e laboratori per istituzioni scolastiche pubbliche e private, tra cui dal 1988 per l'Istituto Europeo di Design di Milano. È docente collaboratore della rete italiana dell’Università del Fumetto. Finora ha curato e presentato cinquecento esposizioni e manifestazioni su illustrazione, fumetto, fotografia, cinema d’animazione, arti visive contemporanee, in Italia e nel mondo, e ha fatto parte di centoquaranta giurie, in molti casi in qualità di Presidente. A partire dal 1982 è stato consulente artistico di varie manifestazioni: il Premio Andersen-Baia delle Favole di Sestri Levante, il Festival Internazionale Comics "Babel" di Atene, il Festival Nuvole parlanti. Fumetto in palcoscenico di Genova, il Mondo Mare Festival in Liguria, il Festival Suq di Genova. Per alcuni anni ha condiviso la direzione della mostra internazionale di cinema d'animazione Cartoombria di Perugia. Dal 2007 è direttore artistico del Premio "Sergio Fedriani" di Genova e nella stagione 2008/09 ha ideato e diretto il Festival Fantastiche Terre di Portofino in Liguria. Dal 2008 è condirettore del Premio Skiaffino di Camogli.