Cremona capitale della musica nel 2017. Per i 450 anni di Claudio Monteverdi

Ad aprile partono le celebrazioni per i 450 anni dalla nascita del grande compositore nella sua città natale. Dalla musica all’arte, alla cultura, tanti eventi e mostre sul Caravaggio

Cremona
Cremona

365 giorni di celebrazioni musicali e artistiche: è quello che attende Cremona, città dove 450 anni fa ebbe i natali il compositore Claudio Monteverdi, il cui lavoro segnò il passaggio dalla musica rinascimentale alla musica barocca. Per celebrarne degnamente l’anniversario, la città lombarda – dove ha sede il celebre Museo del Violino – in accordo con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Regione Lombardia, ha organizzato una serie impressionante di proposte che vedrà nuove produzioni, concerti unici, mostre e l’ormai consolidata crociera musicale sul Po – nell’ambito del Monteverdi Festival – lungo le terre amate dal compositore: Cremona, Mantova, Venezia. Un programma straordinario su cui per un anno ha lavorato il Comitato promotore Claudio Monteverdi 450, nato nel 2015, che porterà il nome di Cremona nel mondo per tutto il 2017.

IL SUONATORE DI LIUTO

Un capitolo a parte meritano le mostre, pensate per rendere omaggio a Monteverdi, ma anche alla cultura musicale e figurativa di quel periodo. Sarà esposta, per esempio, la tela originale del suonatore di liuto di Caravaggio – proveniente dalla Galleria Whitfield di Londra – e intorno al prezioso dipinto verrà costruito un percorso di applicazioni multimediali che permetteranno interessanti confronti con le altre versioni del quadro. La mostra dal titolo Monteverdi e Caravaggio, sonar stromenti e figurar la musica sarà ospitata al Museo del Violino di Cremona, dall’8 aprile al 23 luglio 2017 e ricostruirà l’orchestra dell’Orfeo attraverso strumenti originali dell’epoca. Dal 29 settembre al 6 gennaio, invece, la Pinacoteca ospiterà una mostra dedicata ad una delle figure di eccellenza del panorama figurativo del barocco nell’Italia settentrionale, Genovesino tra le eleganze del barocco e il naturalismo del Caravaggio, mentre dal 6 ottobre al 31 dicembre ci sarà Cremona nel Seicento: a peste, a bello, a fame, a libera nos Domine, al Palazzo Comunale.

www.monteverdi450.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

1 COMMENT

Comments are closed.