In arrivo su Netflix un nuovo film di Wes Anderson basato sul romanzo di Roald Dahl

Il regista è al lavoro sulla reinterpretazione del romanzo The Wonderful Story of Henry Sugar and Six More (tradotto in italiano Un gioco da ragazzi e altre storie) del grande scrittore per ragazzi. Al centro, la storia di Benedict Cumberbatch nei panni del contadino Gordon Butcher, che scopre un inestimabile tesoro

Wes Anderson British Pullman A Luxury Train England
Wes Anderson British Pullman A Luxury Train England

Wes Anderson sta girando un nuovo film, questa volta per Netflix. La storia? È ripresa da un libro dello scrittore inglese Roald Dahl, celebre per La Fabbrica di cioccolato, Matilde, Le Streghe, Gli Sporcelli. Il film in questione sarà invece tratto dal libro The Wonderful Story of Henry Sugar and Six More (tradotto in italiano Un gioco da ragazzi e altre storie), che parla di un tesoro dissotterrato, poi giunto nelle sale del British Museum. Già noto il nome dell’attore protagonista, che sarà Benedict Cumberbatch. Nel 2009 Wes Anderson aveva già realizzato una versione animata di Fantastic Mr. Fox, uno dei libri per ragazzi scritti da Dahl. La formula Wes Anderson ci trasporta così a cavallo di una nuova avventura dal sapore artistico, grazie ai suoi ingredienti di fiducia, dopo The French Dispatch, Il treno per Darjeeling, Moonrise Kingdom, The Grand Budapest Hotel, The Royal Tenenbaums. Innegabile l’affinità tra il noto regista e il mondo dell’arte: con il suo stile inconfondibile, le sue linee simmetriche e la palette pastello, ha lasciato il segno numerose volte, anche esprimendosi concretamente in progetti di design e architettura, come il Bar Luce della Fondazione Prada a Milano o la carrozza disegnata su un treno anni ’20 che attraversa le isole britanniche per il marchio di lusso Belmond.

WES ANDERSON PER NETFLIX: UN FILM SU UN TESORO ARCHEOLOGICO

Pubblicato nel 1977, Henry Sugar è una raccolta di sette opere brevi. Il pezzo iniziale di saggistica, originariamente pubblicato sulla rivista Saturday Evening Post nel 1946, racconta la storia, vera, della scoperta archeologica del tesoro di Mildenhall. La vicenda ha inizio nel 1942: mentre arano un campo, il contadino Gordon Butcher e il suo datore di lavoro Sidney Ford portano alla luce un grande tesoro: un assortimento di recipienti e vasellame d’argento romano del IV secolo. Ford rivendica il tesoro per sé e lucida gelosamente il suo nuovo “servizio da tavola”. Trentaquattro tra piatti, ciotole, mestoli e cucchiai vengono apparecchiati nella sua sala da pranzo, senza che il ritrovamento venga segnalato alle autorità, come vorrebbero i dettami della legge britannica. Tuttavia, il segreto viene presto svelato: a casa di Ford, viene invitato un ospite dall’occhio di falco, con un debole per le antichità. Notando le insolite decorazioni sulla superficie dei cucchiai, riconosce di avere per le mani utensili estremamente antichi e di pregio. Si tratta infatti della più preziosa scoperta di reperti romani mai fatta nel Regno Unito, sia per la quantità che per la qualità del vasellame, parte ora della collezione del British Museum di Londra.

IL CAST DEL NUOVO FILM DI WES ANDERSON PER NETFLIX

Oltre a Cumberbatch, attore noto soprattutto per la mini-serie Sherlock e per l’interpretazione in The imitation game, il cast annovera Dev Patel (Sir Gawain e Il Cavaliere Verde), Ralph Fiennes, Ben Kingsley (premio Oscar al miglior attore per Mahatma Gandhi, 1983), Richard Ayoade (serie IT Crowd) e Rupert Friend (Mr. Wickham nella versione di Orgoglio e Pregiudizio con Keira Knightley). Cumberbatch interpreta il titolare Henry Sugar, un uomo in grado di “vedere ad occhi chiusi“. Sugar deve imparare a sfruttare questa capacità appena acquisita. Il racconto è una delle vicende di fantasia narrate all’interno del libro The Wonderful Story of Henry Sugar and Six More che comprende quattro invenzioni fantastiche e due vicende autobiografiche. Il film trova la sua coerenza e il suo legante proprio nella figura di Henry Sugar. Non è stato ancora rivelato se tutti e sette i racconti saranno resi in versione cinematografica. Secondo delle fonti di Deadline, il progetto sarà probabilmente composto da tre mini-film. Netflix ha firmato, lo scorso autunno, un accordo per assicurarsi i diritti sul catalogo completo di Dahl, pagando un miliardo di dollari per 16 opere dell’autore britannico, tra cui La fabbrica di cioccolato e Matilda, già in lavorazione, rispettivamente, come serie e musical.

– Giorgia Basili 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giorgia Basili
Giorgia Basili (Roma, 1992) è laureata in Scienze dei Beni Culturali con una tesi sulla Satira della Pittura di Salvator Rosa, che si snoda su un triplice interesse: letterario, artistico e iconologico. Si è spe-cializzata in Storia dell'Arte alla Sapienza con una tesi di Critica d'arte sul cinema di Pier Paolo Pasolini, letto attraverso la lente warburghiana della Pathosformel. Collabora con diverse riviste di settore prediligendo tematiche quali l’arte urbana e il teatro, la cultu-ra e l’arte contemporanea nelle sue molteplici sfaccettature e derive mediali. Affascinata dall’innesto del visivo con la letteratura, di tea-tro e mitologia, si dedica alla scrittura di poesie per esprimere la propria sensibilità e il proprio pensiero estetico-critico su ciò che la circonda.