L’arte in tv. Nuovi programmi su Sky Arte e Rai Cultura

Appuntamenti da non perdere con la grande arte in televisione. I musei nazionali italiani e la storia di grandi artisti si incontrano in due differenti programmi di approfondimento culturale. Musei e Art Night.

Musei, Palazzo Grimani
Musei, Palazzo Grimani

Tutti a casa? L’arte però non si ferma. In queste settimane la televisione torna al centro dell’intrattenimento e della cultura, due sono i programmi sicuramente da non perdere. Dal 29 ottobre riprende su Sky Arte la serie che racconta i musei nazionali italiani, mentre dal 30 ottobre su Rai Cultura torna l’Art Night.

Musei, Sky Arte
Musei, Sky Arte

I MUSEI NAZIONALI ITALIANI TORNANO SU SKY ARTE

Una serie dedicata ai musei nazionali italiani. Tra grandi capolavori noti e storie poco conosciute Sky Arte è pronta ad accompagnare gli spettatori in un viaggio attraverso il patrimonio artistico del nostro Paese. Dal Palazzo Ducale di Urbino alla Reggia di Caserta, Musei è una vera immersione culturale che si rivolge a un pubblico curioso ma anche esigente, pronto ad addentrarsi in alcuni dei luoghi più belli della nostra Italia. Conosciamo davvero i musei nazionali italiani? Cosa c’è dietro l’esposizione di una collezione? La nuova serie di Musei propone otto puntate in cui raccontare cosa si cela dietro la facciata di queste grandi macchine, contenitori d’arte pura, e quali sono le sfide che fronteggiano quotidianamente, quali sono i protagonisti segreti, le visioni e le professioni che permettono alle opere d’arte di incontrare la conoscenza di un pubblico sempre più vasto. Attraverso interviste a direttori e curatori emerge il carattere vivo e dinamico di un mondo che non si limita a mettersi in mostra, ma che si rapporta continuamente con le realtà locali per raccontarsi al mondo, per stare al passo con mondo. Musei è una produzione Sky Original realizzata da 3D Produzioni per Sky Arte, con la regia di Giovanni Piscaglia. I musei sono stati selezionati in collaborazione con la Direzione Generale Musei – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

Musei, Ca d'oro
Musei, Ca d’oro

E ART NIGHT RIPRENDE SU RAI CULTURA

Art Night è un programma di Rai cultura che riprende il suo percorso televisivo. Nella prima punta, in onda il 30 ottobre, la grande protagonista sarà Venezia. Un racconto lungo e interessante dal ‘600 di Tintoretto al ‘900 di Corto Maltese. Tintoretto, forse massima espressione del Rinascimento italiano, ha segnato in maniera profonda la Venezia artistica di quegli anni. Al pittore irrequieto capace di sbalordire i suoi committenti con trovate sorprendenti è dedicato il documentario di Erminio Perocco Tintoretto, il primo regista che apre la puntata di Art Night. Il documentario ripercorre la vita dell’artista e descrive le innovazioni tecniche della sua pittura. La stessa che ha ispirato artisti come Peter Paul Rubens, El Greco, Max Beckmann e Jackson Pollock. Segue la puntata il documentario Corto Maltese – La doppia vita di Hugo Pratt” di Thierry Thomas. Qui si va alla scoperta della genialità del disegnatore italiano che con il suo Corto Maltese è diventato uno dei più grandi maestri del fumetto del Novecento. Il documentario compie un giro del mondo tra i luoghi toccati da Pratt, dalla sua infanzia a Venezia all’Africa, poi in Argentina, in Amazzonia e in Brasile dove partorirà il suo primo fumetto Anna nella Giungla, fino al ritorno in Europa a Londra e poi in Italia di nuovo e infine a Losanna. Un viaggio attraverso i luoghi in cui la personalità di Pratt si è formata e si è arricchita. Art Night è un programma di Silvia De Felice e di Massimo Favia e Marta Santella. Regia di Andrea Montemaggiori. Ogni appuntamento di Art Night è quindi composto da due documentari, due storie che si integrano insieme in una serata tematica, introdotta dal conduttore Alessio Aversa che approfondisce il tema della serata insieme al Direttore di un grande museo italiano.

Margherita Bordino

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.