Venezia76: Ci sono anche le storie di donne di Miu Miu alle Giornate degli Autori

Alle Giornate degli Autori ci sono anche le “Miu Miu women’s tales”, cortometraggi firmati da registe e sostenuti da Miuccia Prada. Con storie di donne

Haily Gates, Shako Mako, still video. Actress alia Shawkat - Credits Brigitte Lacombe
Haily Gates, Shako Mako, still video. Actress alia Shawkat - Credits Brigitte Lacombe

Miu Miu women’s tales è la serie dei cortometraggi firmati da autrici e sostenuti dal brand Miu Miu di Miuccia Prada nel suo impegno per la creatività femminile. Ogni anno due cortometraggi vengono presentati all’interno del contesto delle Giornate degli Autori del Festival Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, giunto quest’anno alla 76° edizione. Il proposito è quello di incentivare, sottolineandone l’importanza, il valore creativo delle donne, anche nel cinema. 

LE OPERE A VENEZIA

Il 17° cortometraggio, Shako Mako è firmato, ad esempio, da una modella, la regista e attrice Haily Gates. L’incipit dello short film fa pensare ad uno scenario ambientato in Iraq; rapidamente però, mentre la storia è in svolgimento, capiamo di essere più che altro in un set cinematografico, con una giovane attrice che si aggira tra gli ambienti della base militare di Fort Irwin in California, qui interamente ricostruita. La seconda opera presentata da Miu Miu in questa occasione è il 18° film, intitolato Brigitte, diretto dall’affermata regista Lynne Ramsay.

BRIGITTE

Classe 1969, nativa di Glasgow, la Ramsay racconta la storia della celebre ritrattista francese Brigitte Lacombe, residente a New York e autrice nel 2009 di una raccolta intitolata Lacombe anima/persona. Il lavoro dell’artista è al centro del documentario – tutto in bianco e nero, in una osmosi tra scelta stilistica e soggetto – che svela come ella si rapporta all’universo della fotografia, ma anche la relazione che è in grado di creare con il soggetto fotografato durante gli shooting. Una dimensione che è innanzitutto umana e che fa parte del suo modo di vivere l’incontro quotidiano con le persone e con la vita.

-Luisa Pagani

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Luisa Pagani
Nata ad Agordo nel 1993 si trasferisce a Milano per frequentare la Scuola di Cinema Luchino Visconti nel 2012. Inizia il suo percorso nel mondo dei media legati a moda e arte nel 2015.