Dai romanzi al grande schermo. Personaggi e storie letterarie che stanno per arrivare al cinema

Pennywise, Pinocchio o l’investigatore Bruno Genko? Chi è il personaggio letterario più atteso al cinema nei prossimi mesi? A Natale arrivano anche le Piccole donne di Greta Gerwig

Sono sempre più numerose le opere letterarie che arrivano sul grande schermo, alcune per la prima volta altre con nuove idee e visioni. Nei prossimi mesi molti film – anche con grandi autori cinematografici alla regia – porteranno in sala piccoli e grandi capolavori della letteratura, dall’attesissimo horror It 2 alla favola di Pinocchio, grande scommessa italiana di Rai Cinema e di Matteo Garrone. Il secondo semestre cinematografico sarà ricco di titoli che accomunano le due arti ed è quindi il momento giusto per fare un piccolo ripasso.

– Margherita Bordino

 

1. MARTIN EDEN

Martin Eden

Il film tratto dal libro Martin Eden è uno dei tre titoli italiani in Concorso alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia. Alla regia Pietro Marcello e come protagonista Luca Marinelli. Dalla presentazione del direttore Alberto Barbera, ci troveremo davanti a un ottimo lavoro di ricerca e sperimentazione, un film attento ai dettagli e al linguaggio. Le immagini disponibili fanno sperare effettivamente in un ottimo lavoro cinematografico, uno di quelli in cui l’autenticità letteraria persiste e lo scorrere delle immagini somiglia al voltare pagina del libro. Per questo film, in sala dal 4 settembre, c’è solo da sperare che attiri l’attenzione della stampa al Lido di Venezia e magari anche quella della giuria, per una buona spinta al botteghino.

2.  IT 2

It capitolo 2

Che brividi, e già dal trailer! IT – Capitolo due è il sequel del grande successo del film IT, sempre firmato da Andy Muschietti. Poiché ogni 27 anni il male torna a manifestarsi nella cittadina di Derry, nel Maine, IT – Capitolo due riunisce i personaggi divenuti adulti, e che da tempo hanno intrapreso strade diverse, a distanza di trent’anni dagli eventi del primo film. Il mitico personaggio terrificante di Stephen King torna ancora una volta sul grande schermo e la Warner Bros, che distribuisce il film, è già consapevole dell’inevitabile successo di botteghino che ci sarà. Ebbene si, IT – Capitolo due è uno di quei film che non ha bisogno di spinte o presentazioni, è un titolo che gode di fama, di attesa e di un grandissimo richiamo letterario e cinematografico. “Per ventisette anni vi ho sognato, vi ho desiderato, vi ho aspettato!”. Ben tornato Pennywise (interpretato sempre da Bill Skarsgård).

 

3. TOLKIEN

Tolkien

Come suggerisce il suo titolo, Tolkien, si tratta di un biopic. Il film del finlandese Dome Karukoski si concentra sugli anni della giovinezza e della formazione dell’omonimo autore, ovvero il papà della compagnia dell’anello. Orfano scampato alla Prima Guerra Mondiale, John Ronald Reuel Tolkien ripercorre in trincea la sua vita, ritorna sulla sua giovinezza, sugli anni degli studi, del primo amore e dei fedeli compagni di scuola. Risale il tempo fino alla stagione più bella, vissuta con immaginazione e interrotta bruscamente dalla guerra. La Grande Guerra che distruggerà la ‘comunità’ in cui si è forgiato come l’unico anello l’immaginario dei romanzi a venire. Professore a Oxford segnato dall’inferno della Somme nel 1916, J. R. R. Tolkien sposa Edith Bratt e la fascinazione per il folklore germanico (e scandinavo), scrivendo (tra gli altri) Il Signore degli Anelli e diventando lo scrittore più letto al mondo con 150 milioni di libri venduti.

 

4. L’UOMO DEL LABIRINTO

L’uomo del labirinto

Toni Servillo e Dustin Hoffmann sono i protagonisti del secondo film da regista di Donato Carrisi, L’uomo del labirinto. Carrisi attinge nuovamente alla sua letteratura per dare un volto e un’anima a personaggi che conosce bene, e che muove già come marionette nella mente dei lettori. Il film, che con molta probabilità debutterà alla prossima Festa del Cinema di Roma, avrà un’ambientazione non definita e un inizio simbolico e nebbioso come quello de La ragazza nella nebbia. Un film quindi che promette sin dalla prima scena di tenere lo spettatore inchiodato verso lo schermo. Come dice sempre lo stesso Carrisi, starà a lui decidere in che momento lasciare uscire lo spettatore del labirinto verso la scoperta della verità. Questo è uno di quei film per cui “l’hype” è inevitabile.

 

5. IL CARDELLINO

Il Cardellino

Il Cardellino, film diretto da John Crowley, segue la storia di Theodore “Theo” Decker la cui esistenza viene sconvolta all’età di 13 anni, quando sua madre viene uccisa dallo scoppio di una bomba al Metropolitan Museum of Art. Questa tragedia cambia per sempre il corso della sua vita, conducendolo in una commovente odissea fatta di dolore e colpevolezza, amore e voglia di riscatto. Il Cardellino è prima di tutto il capolavoro letterario di Donna Tartt, e dal trailer qualche appassionato del romanzo ha un po’ storto in naso. Il film vede nel suo cast Nicole Kidman nei panni della Sig.ra Barbour, Oakes Fegley nel ruolo di Theo da bambino, Aneurin Barnard in quello di Pippa, Finn Wolfhard nel ruolo di Boris da bambino, Sarah Paulson nel ruolo di Xandra, Luke Wilson in quello di Larry e Jeffrey Wright in quello di Hobie.

 

6. PICCOLE DONNE

Piccole Donne

Piccole donne è il secondo film di Greta Gerwig. Dopo la straordinaria bellezza di Lady Bird c’è molta attesa nel vedere il suo nuovo lavoro, soprattutto perché adattamento del grande classico di Louisa May Alcott e con un cast d’eccezione: da Meryl Streep a Laura Dern passando per Emma Watson e Timothée Chalamet. A 150 anni dalla sua pubblicazione, Piccole donne resta un punto fermo e fondamentale della letteratura per l’infanzia, letto e apprezzato dai bambini e dalle bambine di tutto il mondo. È la storia delle quattro sorelle March – Meg, Jo, Beth e Amy – ambientata nell’America di metà 19esimo secolo. Secondo quanto trapelato nei mesi scorsi, il film si concentrerà maggiormente sull’ingresso nell’età adulta delle ragazze con diversi flashback sulla loro infanzia a casa March. Piccole donne debutterà nelle sale americane il prossimo 25 dicembre.

7. PINOCCHIO

Pinocchio

Pinocchio è il film che Matteo Garrone ha in mente da anni, ora finalmente realtà! La fiaba di Collodi torna a vivere sul grande schermo e torna anche Roberto Benigni, questa volta nei panni di Geppetto. Dalle prime immagini del film, diffuse durante Ciné – Giornate estive di cinema, il lavoro visivo è sublime, da incanto. I personaggi e le creature fantastiche del film sono infatti realizzati all’insegna di uno straordinario realismo, combinando trucco prostetico ed effetti digitali grazie al talento del due volte premio Oscar per il Miglior Trucco Mark Coulier e della VFX Supervisor Rachael Penfold. Il Pinocchio è il film di Matteo Garrone è una vera scommessa. Un grande progetto, pretenzioso e ambizioso che si avvale di un cast italiano molto caratterista: Gigi Proietti, Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini. È la risposta natalizia d’autore alla grande comicità che vedrà invece protagonista il ritorno di Checco Zalone.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Margherita Bordino
Classe 1989. Calabrese trapiantata a Roma, prima per il giornalismo d’inchiesta e poi per la settima arte. Vive per scrivere e scrive per vivere, se possibile di cinema o politica. Con la valigia in mano tutto l’anno, quasi sempre in giro per il Belpaese tra festival e rassegne cinematografiche o letterarie. Laureata in Letteratura, musica e spettacolo, e Produzione culturale, giornalismo e multimedialità. È giornalista pubblicista e lavora come freelance. Collabora tra gli altri con Cinematographe.it, la Rivista 8 1/2, fa parte della redazione del programma tv Splendor e coordina Cinecittà Luce Video Magazine.