Su Sky Arte: Bosch, Brueghel e Arcimboldo

Il documentario in onda sul canale tematico satellitare guida il pubblico alla scoperta di una mostra immersiva, che accende i riflettori su tre maestri della storia dell’arte.

Su Sky Arte: Bosch, Brueghel e Arcimboldo
Su Sky Arte: Bosch, Brueghel e Arcimboldo

È un terzetto di prim’ordine quello che anima l’episodio di Exhibition in onda su Sky Arte lunedì 4 marzo. Hieronymus Bosch, Pieter Brueghel e Giuseppe Arcimboldo vanno in scena agli Arsenali repubblicani di Pisa nell’ambito di uno spettacolo di arte digitale altamente tecnologico che ne ripercorre le gesta artistiche, facendo luce sul panorama culturale quattro-cinquecentesco. Quattro proiettori, 2mila immagini in scala 1:1500 e mille metri quadrati di proiezioni offrono al pubblico un viaggio di trenta minuti nel solco di tre secoli di storia, fra personaggi fantastici, scene di vita contadina, città, assedi e barricate. Le pareti, il soffitto e i pavimenti degli Arsenali si animano, riempiendosi di creature e allegorie che evocano i grandi temi presi in esame dai tre artisti: alchimia, religione, astrologia. Gli stessi Bosch, Brueghel e Arcimboldo “prendono vita” all’interno di un itinerario in tre atti, visivo e sonoro ‒ si spazia dai Carmina Burana a Vivaldi, da Ravel ai Led Zeppelin ‒ dove la regia di Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi è integrata dalla colonna sonora a cura di Luca Longobardi. Il risultato è un percorso nel quale le tecnologie più attuali diventano strumento divulgativo e foriero di grande suggestione.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

Dati correlati
AutoriJan Peter Brueghel , Arcimboldo, Hieronymus Bosch
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY