Su Sky Arte: da Matt Smith a Kylie Minogue, cast stellare per un’esclusiva serie dramedy

Davanti alle telecamere e talvolta persino dietro la cinepresa, la nuova serie Playhouse Presents prodotta da Sky Arts vanta i più celebri volti del panorama televisivo britannico e non soltanto. Prossimamente sul piccolo schermo italiano, a partire dal 13 luglio.

Hey Diddley Dee
Hey Diddley Playhouse season 3 on Sky Arts With Kylie Minogue and Peter Serafinowicz © DJToksvig/SkyArts January 2012

Una serie dove – in quella maniera britannica di concepire i prodotti televisivi, tipicamente più complessa rispetto alla controparte statunitense – un cast “stellare” di attori si confronta con storie autoconclusive, in cui commedia ed elementi drammatici si fondono senza soluzione di continuità. Una dramedy, insomma, prodotta in esclusiva da Sky quasi a dimostrare lo stato di grazia che attraversano i talenti del piccolo schermo, dalla recitazione alla sceneggiatura.
È quanto gli spettatori di Sky Arte possono legittimamente aspettarsi da Playhouse Presents, il cui debutto in Italia avverrà il prossimo 13 luglio alle 20:45 con un primo episodio che, già dai credits, fa ben comprendere l’apertura a nuove idee e sperimentazioni di questa produzione.

GRANDI ATTORI, ANCHE ALLA REGIA

Si comincia infatti con Stephen e Carl e la partecipazione al progetto di Matt Smith, in veste però di regista. Famoso per essere diventato l’undicesimo Dottore in Doctor Who – e l’attore più giovane di sempre ad aver impersonato un personaggio che è parte della cultura britannica da ormai 50 anni – con questo episodio l’attore è riuscito a stabilire un nuovo primato personale a lungo inseguito: quello di stare dietro la macchina da presa. E la puntata non è delle più “semplici”, dal punto di vista registico, dal momento che questo debutto italiano della serie racconta – in maniera assieme cupa e lirica – di un’adolescenza problematica. Quella di Stephen che, proprio nel momento più doloroso della sua vita, si trova in procinto di perdere non solo la madre ammalata, ma anche il suo migliore amico, deciso ad andarsene di casa.
Questo non è che l’incisivo, promettente inizio di una serie che vede la partecipazione di altri grandi nomi del panorama internazionale, da Idris Elba – già finito sotto i riflettori per la sua magistrale interpretazione del protagonista di Luther, anch’egli come Smith si cimenterà alla regia – a Vanessa Redgrave, diretta per l’occasione dal figlio Carlo Nero, e Kylie Minogue.

Caterina Porcellini

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Caterina Porcellini
Caterina Porcellini è nata a Taranto, si è formata al DAMS di Bologna e professionalmente a Milano. Già durante l'università sviluppa un interesse per l'influenza esercitata dalla tecnologia su pensiero e società, attraverso le tesi di Marshall McLuhan, Walter J. Ong e Lev Manovich. Da allora si mantiene sempre aggiornata sui nuovi media, lavorando come web editor, social media manager e consulente SEO. Dal 2007 ha collaborato con testate specialistiche e non, Exibart e alcuni siti del Gruppo 24 ORE tra gli altri. Continua ad avere un occhio di riguardo per quelle forme d'espressione che hanno una relazione diretta con il pubblico: architettura e design, fotogiornalismo, performance e installazioni. Grazie alla recente collaborazione con Plain Ink Onlus, sta approfondendo l'utilizzo con finalità sociali dei mezzi di comunicazione popolari, come fumetti e storytelling.