Ripensare la performing art: prolungato il bando Lives Works Vol. 8

Live Works prolunga il bando per l’ottava edizione. E con questo annuncio coglie l’occasione per ripensare, in questi tempi di distanziamento sociale, le caratteristiche di un progetto dedicato alla performing art.

Ripensare la performing art: prolungato il bando Lives Works Vol. 8
Ripensare la performing art: prolungato il bando Lives Works Vol. 8

Ne avevamo parlato a fine febbraio per annunciarne il lancio e se torniamo a parlarne ora è per darvi buone notizie. Lives Works Vol. 8, bando per la performance firmato Centrale Fies, prolunga la data di scadenza. C’è ancora tempo fino al 30 Aprile per partecipare a questa ottava edizione di uno dei progetti di maggior rilievo per la performance, nel panorama artistico nazionale e internazionale.  

COME FUNZIONA

“Fin dalla sua creazione, LIVE WORKS è stato concepito come un’occasione d’incontro tra corpi vivi e come un momento di forte prossimità, in grado di fare emergere forme di intelligenza collettiva e di condivisione di competenze.”, scrivono i curatori: Barbara Boninsegna, Simone Frangi, Krystel Khoury. Il distanziamento sociale e le regole imposto dalle attuali misure di sicurezza infondono profonda incertezza in quanto alle modalità secondo le quali il progetto potrà essere svolto quest’anno. Da sempre caratterizzato da un periodo di residenza collettiva presso gli spazi di Centrale Fies, in copresenza tra artisti vincitori e mentori del progetto, Lives Works si conclude di norma con la presentazione di un lavoro, da parte di ogni artista vincitore, in seno al festival estivo Drodesera.

COME FUNZIONA

Decidendo di continuare a lavorare alla preparazione dell’ottavo programma, e per far fronte alla delicata situazione, il team curatoriale decide di ridurre il numero degli artisti vincitori, che da 9 saranno 6 aumentato la cifra che ogni progetto si vedrà aggiudicare per la produzione del proprio lavoro, che da 1500 passa a 3000 euro. Continuare a lavorare al programma è un atto di responsabilità nei confronti della categoria che da sempre Centrale Fies ha difeso, gli artisti, “con la coscienza di una potenziale necessità di ripensare i confini del suo formato”. Le modalità di svolgimento del progetto e le eventuali trasformazioni verranno analizzate dal team curatoriale con i vincitori in sede di colloquio.

Per partecipare: http://www.liveworksaward.com/#home-section

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.