Non solo Lido. A Forte Marghera apre Electro Camp 5 con installazioni immersivi e performance

Direzione Forte Marghera: 4 giorni di percorsi sonori, installazioni immersive e live performing art tra le suggestive mura di Forte Marghera.

Yoga in the Dark
Yoga in the Dark

Per quattro giorni l’attenzione a Venezia si sposterà (forse) dal Lido verso il versante opposto della Laguna, più precisamente all’interno di Forte Marghera, presso C32 performing art work space. Qui, dal 7 al 10 Settembre, si tiene Electro Camp 5. Giunto ormai alla quinta edizione, il festival, curato dall’associazione culturale Live Arts Cultures dalla netlabel electronicgirls, è un appuntamento di qualità interamente dedicato alla ricerca delle relazioni tra suono e movimento, danza, musica e spazio scenico.

Percorsi sonori
Percorsi sonori

SPERIMENTAZIONE A DUE PASSI DAL LIDO

“Intendiamo proporre un momento di riflessione, diffusione, pratica e studio delle arti performative. Vogliamo avvicinare sempre più un maggior numero di persone alla conoscenza del linguaggio della live art contemporanea. Contemporaneo è il linguaggio di oggi, ci appartiene, dobbiamo solo riscoprirlo” dicono gli organizzatori che aggiungono: “nasciamo come punto di riferimento transnazionale per le arti performative nelle loro declinazioni sperimentali. Lo scopo di Live Arts Cultures è creare una comunità aperta e accogliente capace di riprogettare, innovare e rafforzare il mestiere dell’artista performativo”. Il programma per questa quinta edizione prevede percorsi installativi, attività sia diurne che notturne con giornate di formazione pensate per varie fasce d’età, partendo dalla più tenera infanzia. “Le esperienze proposte desiderano nutrire il potenziale espressivo di ciascuno e condividere strumenti critici per la consapevolezza e l’ascolto del corpo e dello spazio.”

New landscapes
New landscapes

IL PROGRAMMA: MUSICA, FIABE SONORE E LABORATORI DI DANZA

Apriranno le danze un laboratorio di fiabe sonore elettroniche per bambini condotto dalla musicista Patrizia Mattioli e Ilaria Pasqualetto. La musica viene rappresentata grazie a un volume illustrato, dove uccelli, alberi e piume si fanno elementi musicali. Lo studio del movimento come mezzo espressivo, vissuto nella relazione con gli altri include la dimensione del gioco come strategia compositiva. “Teenleader”, danza per giovanissimi condotta da una giovane danzatrice appena quindicenne, Tania Lo Duca, ne sarà la conferma. “Con Crowdance, curata dalla coreografa Laura Moro, vogliamo offrire a tutti, senza nessuna esclusione di età, abilità, conoscenze, la possibilità di soffermarsi sul potenziale espressivo del corpo attraversando suggerimenti accessibili e immediati.” Appuntamento speciale domenica 10 con Giulio Escalona, psicologo e artigiano di suoni non convenzionali. Da anni impegnato nei campi di musica ed ecologia, la sua attenzione si concentra sui suoni ambientali e sugli strumenti realizzati con elementi naturali: foglie, piante e pietre.

LA RASSEGNA DI VIDEO DANZA

Per il secondo anno consecutivo, Electro Camp ospita “Espressioni – Rassegna itinerante di video-danza” ideata da Perypezye Urbane. “Lo Spaesamento e le forme di re-azione” è il tema dell’edizione 2017. Ogni giorno tre percorsi di ascolti nella natura di Forte Marghera, costeggiando i canali d’acqua, permetteranno allo spettatore di conoscere contributi poetici, musicali e teorici. La passeggiata acustica fonde paesaggio, ascolto e informazione in un unico stimolo percettivo con la performance della londinese Ashley-Louise McNaughton. Lavori freschi, leggeri e spontanei, per i quali la sperimentazione è un obbligo piacevole e senza limiti.

– Eleonora Milner

Forte Marghera// Dal 7 al 10 settembre 2017
Electro Camp 5
C32 performing art work space
via Forte Marghera, Mestre (VE)
www.liveartscultures.org

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Eleonora Milner
Eleonora Milner è nata e vive a Venezia. Laureata al DAMS Arte di Bologna e in Fotografia dei Beni Culturali all'ISIA di Urbino, si occupa di fotografia e arte contemporanea, con particolare interesse all'arte partecipativa. Scrittrice e fotografa, si occupa di progetti fotografici sul paesaggio contemporaneo. Ha esposto in mostre collettive a Venezia, Padova, Savignano sul Rubicone (SI fest #22), Pesaro, Treviso, Bologna.