La vela fantasma di Edoardo Tresoldi sul mare di Sapri sonorizzata da Iosonouncane. Ecco le foto

Durante la prima edizione del festival Derive, è andata in scena una performance visivo-sonora sul mare di Sapri che ha reinterpretato il rapporto tra pubblico e artista: non un palco ma una vela di rete trasparente.

Si è conclusa il 23 luglio a Sapri la prima edizione di Derive, un progetto sperimentale che prevede eventi site-specific e collaborazioni trasversali fra gli artisti in performance uniche che fanno dei luoghi l’elemento caratterizzante. È il caso della collaborazione tra Edoardo Tresoldi e Iosonouncane, protagonisti nella serata di apertura di una performance visivo-sonora sul mare, dal titolo Locus, in cui il musicista ha sonorizzato l’installazione dello scultore con una composizione inedita che ha reinterpretato il rapporto tra pubblico e artista: non più barriere fisiche, come palco e transenne, ma una vela evanescente di rete metallica affiorante dall’acqua che ha accolto l’esibizione musicale, filtrando il rapporto con gli spettatori sulla spiaggia vicina. Piani e volumetrie trasparenti hanno dialogato con paesaggi sonori elettronici, generando sinfonie e contrasti amplificati dalla regia illuminotecnica, curata da Luca Agnani, e dal riverbero dell’acqua. Una performance inclusiva in cui due ricerche artistiche affini, ma appartenenti a sfere semantiche diverse, si sono intrecciate senza snaturarsi, per una sperimentazione condivisa in cui il luogo si è trasfigurato in un hic et nunc irripetibile e il pubblico in parte integrante dell’opera. Ecco le immagini della serata.

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).