La Notte degli Archivi: tra un anno a Torino. I patrimoni aziendali e pubblici fanno rete. Da un’idea di Promemoria, l’heritage agency di marchi come Vogue e Lavazza

Da qui a un anno La Notte degli Archivi diventerà realtà: a Torino, nel settembre del 2016. Un progetto presentato oggi dall’heritage agency torinese Promemoria nella sua nuova sede: Porta Bava. Una palazzina ottocentesca, tra i primi progetti dell’architetto Alessandro Antonelli (autore della Mole Antonelliana), poi dimora e ufficio commerciale di Martini&Rossi. Un’idea, La Notte […]

Punctum – In the mood of Circus - Promemoria, Torino

Da qui a un anno La Notte degli Archivi diventerà realtà: a Torino, nel settembre del 2016. Un progetto presentato oggi dall’heritage agency torinese Promemoria nella sua nuova sede: Porta Bava. Una palazzina ottocentesca, tra i primi progetti dell’architetto Alessandro Antonelli (autore della Mole Antonelliana), poi dimora e ufficio commerciale di Martini&Rossi. Un’idea, La Notte degli Archivi, non certo nuova perché sulla scia delle varie Notte dei Musei e Letti di Notte (la notte bianca delle librerie e delle biblioteche), ma utile a far conoscere al pubblico di non addetti l’enorme patrimonio custodito negli archivi storici di aziende private e pubbliche.
L’occasione del lancio dell’iniziativa è servitta anche a presentare la mostra Punctum – In the mood of Circus, curata da Viola Invernizzi: un dialogo tra gli archivi fotografici del Cedac – Centro Educativo di Documentazione delle Arti Circensi di Verona – e un gruppo di artisti contemporanei (The Bounty Killart, Gec Art, Raoul Gilioli, Alessandro Gioiello, Andrea Guerzoni, Paolo Leonardo, Massimo Sirelli, Nadir Valente). Ecco la fotogallery delle opere esposte solo per due giorni (sabato 19 settembre dalle ore 15,00 alle ore 19,00 e domenica 20 settembre dalle ore 10,30 alle ore 19,00) nella Sala degli Specchi della sede di Promemoria, accanto ad una selezione di stampe delle foto scelte dagli artisti…

– Claudia Giraud

http://www.promemoriagroup.com

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).