Mozart secondo Corrado Augias, Leonardo “intervistato” da Claudio Strinati. È la primavera culturale del Il Gioco del Lotto: che da Roma passa nella Milano dell’Expo

Doppio appuntamento per il Gioco del Lotto che festeggia il successo delle iniziative per la primavera 2015. Con Corrado Augias al Teatro dell’Opera di Roma che domenica 10 maggio ha raccontato Le Nozze di Figaro di Mozart, in un’occasione che ha registrato il tutto esaurito e che ha dato l’opportunità di conoscere il testo del […]

Doppio appuntamento per il Gioco del Lotto che festeggia il successo delle iniziative per la primavera 2015. Con Corrado Augias al Teatro dell’Opera di Roma che domenica 10 maggio ha raccontato Le Nozze di Figaro di Mozart, in un’occasione che ha registrato il tutto esaurito e che ha dato l’opportunità di conoscere il testo del musicista austriaco attraverso le parole del giornalista. Si è conclusa invece ieri – martedì 12 maggio – la rassegna Il gioco serio dell’Arte, nata nel 2006 su iniziativa de Il Gioco del Lotto – Lottomatica. Ad ospitare gli attori, con i loro “dialoghi”, il sontuoso Palazzo Barberini di Roma, presso la Galleria Nazionale d’Arte Antica. Nell’ultima puntata Claudio Strinati ha “intervistato” Leonardo Da Vinci interpretato da Massimiliano Finazzer Flory. Lo spettacolo, che ha viaggiato in tutto il mondo ed era alla sua prima romana, ha fatto fare un tuffo nel passato attraverso un incalzante dialogo, impossibile, con Leonardo Da Vinci. Chi era costui? Molto più di un artista, molto più di un attento osservatore, molto più di uno scienziato, difficile definirlo. Semplicemente Leonardo, il Maestro delle arti.
E, ancora, qual è il ruolo dell’uomo di fronte alla natura? Quale tra i sensi è il più importante e quale il senso della vita? Sono solo alcune delle domande che conducono a una pronta analisi introspettiva. Molte le tematiche trattate, dalla salute al cibo, dalla scienza alla natura, dalle arti ai sentimenti dietro un continuo botta e risposta che mai distrae lo spettatore da quei volti interrogativi. Lo spettacolo sbarcherà molto presto a Milano dove Finazzer si troverà a rivelare il segreto della Gioconda, da maggio a ottobre, presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia per un dialogo rivelatore delle più ignote verità, alcune destinate a rimanere tali.

– Flavia Zarba

Twitter @Lottoeventi
www.facebook.com/Lottoeventi

 

 

CONDIVIDI
Flavia Zarba
Nata ad Anzio nel 1985, Flavia Zarba è una giovane giornalista laureata in Giurisprudenza presso la Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dopo tanti anni di accurati studi giuridici, inizia la sua esperienza giornalistica lavorando per Romapost magazine online, dove, oltre ad occuparsi di articoli e recensioni, diventa responsabile della sezione arte-cultura-spettacoli. Come curatrice, la sua attenzione si focalizza soprattutto sull'analisi critica degli eventi, senza tralasciare i dettagli e le curiosità biografiche. Attualmente, oltre a collaborare con Artribune e Romapost si occupa di giornalismo investigativo d'inchiesta curando reportage con IRPI, investigative reporting project Italy, una rete di giornalisti freelance di inchieste giornalistiche.