Un artista italiano in mostra al Cern di Ginevra. Ecco le immagini di Alberto Di Fabio al CERN: visioni parallele ispirate alle immagini catturate dal telescopio Hubble

Vi avevamo già raccontato lo speciale rapporto che lega Alberto Di Fabio al CERN, l’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare con sede a Ginevra. Ve ne avevamo parlato nell’aprile scorso, quando l’artista tenne una conferenza nel famoso centro scientifico, al centro dell’attenzione per gli studi sulla cosiddetta particella di Dio, in concomitanza con una sua […]

Vi avevamo già raccontato lo speciale rapporto che lega Alberto Di Fabio al CERN, l’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare con sede a Ginevra. Ve ne avevamo parlato nell’aprile scorso, quando l’artista tenne una conferenza nel famoso centro scientifico, al centro dell’attenzione per gli studi sulla cosiddetta particella di Dio, in concomitanza con una sua mostra personale alla galleria Gagosian di Ginevra. Ora quello stretto rapporto ha portato a una nuovo allestimento della sua mostra Visioni parallele proprio negli spazi del CERN: una grande installazione di dipinti ispirati alle immagini catturate dal telescopio Hubble. È visibile in Svizzera fino al 18 ottobre: per chi non riuscisse a vederla di persona, ecco la fotogallery di Artribune… www.cern.ch

 

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.