Lo Strillone: Matera Capitale della Cultura senza nemmeno la stazione su La Repubblica. E poi Cattelan, addio a René Burri, Expo 2015…

I nodi vengono al pettine: sapevate che Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, unico capoluogo di provincia italiano, non è servita dalla rete ferroviaria nazionale? Inchiesta shock su La Repubblica: raggiungere la Città dei Sassi in treno è impossibile perché manca persino la stazione – 270 milioni di euro investiti per una cattedrale nel deserto. […]

Quotidiani
Quotidiani

I nodi vengono al pettine: sapevate che Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, unico capoluogo di provincia italiano, non è servita dalla rete ferroviaria nazionale? Inchiesta shock su La Repubblica: raggiungere la Città dei Sassi in treno è impossibile perché manca persino la stazione – 270 milioni di euro investiti per una cattedrale nel deserto. A meno che non si parta da Bari sul trenino delle Ferrovie Apulo Lucane, un’ora e quaranta su binario unico per fare settanta chilometri…

Un fondo su Corriere della Sera per la scomparsa di René Burri, il mitico fotografo che immortalò Che Guevara e il suo sigaro in una foto simbolo de Novecento; Maurizio Cattelan si racconta a Luca Beatrice su Il Giornale. Altro che lingua morta: l’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo secondo La Stampa, che dedica un approfondimento sull’appeal che all’estero hanno i nostro poeti e scrittori.

Un subcommissario per vigilare sulla realizzazione del Padiglione Italia a Expo 2015: il caso su Il Sole 24Ore; un trafiletto su Libero per le Variazioni Bertallot in onda su Sky Arte HD, incontro tra musica live e street art.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • Bandita

    Ben venga una capitale nel deserto! Il sud ne è pieno di realtà stupende, difficili da raggiungere, eppure che fremono per farsi conoscere dal mondo con il minimo del sacrificio che loro fanno giornalmente per non restare chiuse tra le loro mura. Non come molte brutture facilmente raggiungibili e luogo solo di sterili scambi economici.
    Ah povera Italia, patria di critici in poltrona!

  • Matera + Cattelan una grande scommessa per l’arte del domani meditate gente ve lo consiglio turisti dal tutto il mondo