Eva Sorensen, un’artista danese in Italia. L’antologica milanese: sculture e disegni allo Studio Museo Francesco Messina, ripensando alla Biennale del 1982

Eva Sørensen, nata nel 1940 a Herning, in Danimarca, arriva in Italia giovanissima, agli inizi degli anni Sessanta. Stabilitasi a Milano, entra in contatto con artisti del calibro di Piero Manzoni, Lucio Fontana, Enrico Castellani, che in quegli anni stavano definendo una nuova linea di pensiero e di linguaggio legata al rapporto tra idea e […]

Eva Sørensen, nata nel 1940 a Herning, in Danimarca, arriva in Italia giovanissima, agli inizi degli anni Sessanta. Stabilitasi a Milano, entra in contatto con artisti del calibro di Piero Manzoni, Lucio Fontana, Enrico Castellani, che in quegli anni stavano definendo una nuova linea di pensiero e di linguaggio legata al rapporto tra idea e immagine, opera concreta ed esperienza concettuale. Nella scultura Eva Sørensen trova subito il suo medium, sperimentando prima con la terracotta, poi col gres, e arrivando al bronzo ed al granito: diversi gli interventi di grande formato, realizzati in Italia e pensati per spazi pubblici, sempre procedendo nel segno di un’astrazione organica e di un’investigazione sullo spazio e la materia.
Il prossimo 21 ottobre, lo Studio Museo Francesco Messina di Milano celebra questa interessante figura internazionale con una mostra che rientra nell’ambito del Premio Cramum, promosso dall’omonima associazione e dalla Fondazione Giorgio Pardi. Frutto di questa collaborazione sono cinque mostre, curate da Sabino Maria Frassà e Andi Kacziba, che indagano la scultura contemporanea attraverso le opere degli artisti del premio.
La mostra su Sørensen, grazie anche al supporto della gallerista torinese Raffaella De Chirico, ricompone l’esperienza dell’artista alla Biennale di Venezia (1982), ma anche il percorso artistico che partorì quella serie di opere: dalle note ceramiche di Albissola del 1962 alle pitture del 1963, dai primi “disegni tridimensionali” del 1972 fino agli stessi lavori esposti in Biennale.

Eva Sørensen
fino al 1 novembre 2014
Studio Museo Francesco Messina
Via San Sisto 4/A, Milano