Lo Strillone: Sgarbi e i Bronzi di Riace su La Repubblica, polemica sulla ‘ndrangheta. E poi topi al Louvre, restauri del Colosseo…

Possono fruttare dieci milioni di euro a viaggio, e invece stanno in un museo dove nessuno li vede! Ancora Vittorio Sgarbi, ancora su La Repubblica, ancora sulla proposta di mandare in tour i Bronzi di Riace e ancora polemiche: con gli amministratori del meridione accomunati dal critico alla ‘ndrangheta. A seguire, sempre sul quotidiano diretto […]

Quotidiani
Quotidiani

Possono fruttare dieci milioni di euro a viaggio, e invece stanno in un museo dove nessuno li vede! Ancora Vittorio Sgarbi, ancora su La Repubblica, ancora sulla proposta di mandare in tour i Bronzi di Riace e ancora polemiche: con gli amministratori del meridione accomunati dal critico alla ‘ndrangheta. A seguire, sempre sul quotidiano diretto da Ezio Mauro, una doppia pagina sui rischi per la salute delle opere causati nei mesi estivi dall’assalto dei turisti ai maggiori musei del mondo.

Il Sole 24Ore a Roma per fare il punto sui restauri del Colosseo; una breve su Libero per la colonia di topi che ha invaso i giardini del Louvre, attirati dai resti dei picnic dei turisti.

Perché su un e-book si paga l’Iva al 22% mentre per un libro cartaceo siamo fermi al 4%? Temi caldi quelli toccati su Corriere della Sera per l’incontro tra il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e i rappresentanti del mondo dell’editoria. Intervista esclusiva su La Stampa a Ingo Schulze: una delle maggiori penne di Germania racconta come è cambiato il Paese 25 anni dopo il crollo del Muro.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.