Lo Strillone: 200mila euro per affittare il Circo Massimo su L’Unità. E poi Scialoja, Murakami a Milano, una via per Mike Bongiorno…

Chiude la stalla dopo la fuga dei buoi il sindaco di Roma Ignazio Marino: oggi su L’Unità il nuovo costo per l’affitto del Circo Massimo, salito a 200mila euro ad evento. Dopo le polemiche per lo sconto accordato ai Rolling Stones, che hanno preso lo spazio per appena ottomila euro. Porta la firma di Gillo […]

Quotidiani
Quotidiani

Chiude la stalla dopo la fuga dei buoi il sindaco di Roma Ignazio Marino: oggi su L’Unità il nuovo costo per l’affitto del Circo Massimo, salito a 200mila euro ad evento. Dopo le polemiche per lo sconto accordato ai Rolling Stones, che hanno preso lo spazio per appena ottomila euro.

Porta la firma di Gillo Dorlfes la recensione che Corriere della Sera dedica al libro con cui Alessandro Giammei racconta la Scuola Romana e l’atelier di Toti Scialoja; una via di Milano intitolata a Mike Bongiorno: su La Repubblica l’ultima trovata della giunta Pisapia.

Una breve su La Stampa per Murakami a Palazzo Reale; Alessandro Papetti portato in mostra a Luca Beatrice a Perugia e su Libero.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.