Cinquanta artisti italiani ai fornelli. La Fondazione Golinelli lancia “personal foodonsale”: degustazioni creative e un volume di ricette a Bologna

Comprare un libro di ricette e togliersi subito lo sfizio, gustando i piatti venuti fuori da ogni pagina. Un’occasione niente male, a misura di gourmand colti, curiosi e mondani: personal foodonsale è un evento editorial-gastronomico presentato il prossimo 12 aprile, nell’ambito della manifestazione “La Scienza in Piazza® 2014 – Food Immersion”, promossa dalla Fondazione Marino Golinelli […]

Personal foodonsale - copertina

Comprare un libro di ricette e togliersi subito lo sfizio, gustando i piatti venuti fuori da ogni pagina. Un’occasione niente male, a misura di gourmand colti, curiosi e mondani: personal foodonsale è un evento editorial-gastronomico presentato il prossimo 12 aprile, nell’ambito della manifestazione “La Scienza in Piazza® 2014 – Food Immersion”, promossa dalla Fondazione Marino Golinelli in collaborazione col Comune di Bologna. Il punto di partenza è la connessione tra arte e scienza, di cui anche il mondo dell’alimentazione rivela tutte le stupefacenti declinazioni: la grande mostra dal titolo “Gola”, ospitata dalla triennale di Milano e prodotta dal team di Golinelli, ha messo in scena, tra didattica, informazione scientifica e arte contemporanea, tutto il fascino di questa prospettiva, che unisce fisica, chimica, estetica, creatività, piacere e convivialità.
Personal foodonsale è in realtà il seguito ideale di personal effectsonsale, evento ospitato nel gennaio del 2012 dal Padiglione Esprit Nouveau di Bologna, durante cui il pubblico poteva acquistare gli oggetti personali appartenuti a centocinquanta artisti contemporanei.

Sissi per personal foodonsale
Sissi per personal foodonsale

Stesso approccio relazionale e stessa attenzione alla dimensione del privato, per la serata di quest’anno: cinquanta artisti – da Mario Airò ad Alterazioni Video, da Salvatore Arancio a Cristian Chironi, da Anna Franceschini a Claudia Losi, da Zimmerfrei a Italo Zuffi – si misureranno con la grande tradizione italiana del food, condividendo una ricetta personale (inventata o anche solo legata alla propria storia) e accompagnandola con un’immagine capace di raccontarla. Cibo, ricordi biografici, specificità territoriali, suggestioni visive si mescolano in un progetto inedito, confluito nella pubblicazione di un volume edito da Fortino Editions, un atlante gastronomico presentato proprio il pomeriggio del 12 aprile, alle 16, presso la Libreria Spazio Eventi. In rappresentanza del plotone di artisti-chef saranno presenti Sergio Breviario, Flavio Favelli, Sissi e Luca Trevisani. Quindi, l’art-dinner conclusivo: negli spazi del Laboratorio delle Arti, dalle 19.30 alle 22.30, con un prezzo politico di 9.99 euro si cenerà con i piatti d’artista illustrati nel book, mentre ai piatti della consolle (artistica pure quella) si esibiranno Dj Baffo, Dj Balli e David Casini (anche lui parte del progetto personal foodonsale). Infine, l’omaggio per godersi il resto della notte, festeggiando. Ad ogni copia o pietanza acquistata corrisponde un pass d’entrata per il party XXLin, festa che celebra il ventennale del Link, mitico club underground di Bologna. Da mezzanotte in poi.

– Helga Marsala

Libreria Spazio Eventi – Piazza Galvani, Bologna
Laboratorio delle Arti – via Azzo Gardino 65 (Piazzetta P. P. Pasolini 5/b), Bologna
Link – via Fantoni, 21 – zona CAAB, Bologna

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.