Un carnevale di Venezia per i più piccoli, targato Biennale. Laboratori di scenografia, progetti con le scuole e uno spettacolo-installazione di Virglio Sieni. Festa creativa, tra danza, arte e costumi

Dici Carnevale e dici Venezia. E anche la Biennale non tradisce la tradizione. Pensando, in particolare, ai bambini. Si chiama “Carnevale Internazionale dei Ragazzi” il grande progetto educational della Biennale di Venezia, che in questi giorni di febbraio, in cui la città è in festa, prova a stimolare la creatività dei più piccoli con spettacoli, […]

Biennale di Venezia, laboratori durante il Carnevale Internazionale dei Ragazzi

Dici Carnevale e dici Venezia. E anche la Biennale non tradisce la tradizione. Pensando, in particolare, ai bambini. Si chiama “Carnevale Internazionale dei Ragazzi” il grande progetto educational della Biennale di Venezia, che in questi giorni di febbraio, in cui la città è in festa, prova a stimolare la creatività dei più piccoli con spettacoli, mostre, laboratori, impegnandoli in maniera diretta nella costruzione di maschere e costumi. A coordinare il tutto il team didattico della Biennale.
Un altro passo in avanti”, scrive il Presidente Paolo Baratta. “Il 5. Carnevale Internazionale dei Ragazzi diventa nello stesso tempo più articolato, più complesso e più divertente. Confermiamo la nostra particolarissima attenzione alle giovani generazioni e l’importanza che riteniamo debba avere la familiarità con le arti da un lato e la creatività come impegno ludico dall’altro. Il Carnevale è un’iniziativa alla quale parteciperanno coralmente tante energie provenienti da istituzioni e accademie della città e alla quale hanno aderito oltre 150 istituti scolastici cui va il nostro sentito ringraziamento”. Un progetto partecipato, dunque, che non dimentica di coinvolgere le scuole e i cittadini, e che attinge dal tessuto vivo di una Venezia la cui identità si radica nel binomio tra storia e attualità, tra estetiche, valori, mitologie del passato e una sempre più marcata attitudine alla ricerca contemporanea.
Tra i protagonisti anche il Direttore della Biennale Danza, Virgilio Sieni, che condurrà i ragazzi intorno a una vera “Casina dei biscotti”, invitandoli a costruire un percorso di giochi, danze, suoni,colori: diciotto giovanissimi danzatori in campo e una scenografia fiabesca, animata da racconti, apparizioni, sorprese. I primi laboratori sono iniziati già il 21 febbraio, per proseguire fino al 7 marzo, così come le visite allo spettacolo di Sieni, allestito ai Giardini, nel Padiglione Centrale.

www.labiennale.org
Il programma del “Carnevale Internazionale dei Ragazzi”

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.